Scajola, a Imperia tra fedelissimi e oppositori

C’e’ chi se lo aspettava e chi afferma che "son tutte balle pre elettorali". Imperia e’ cosi’, divisa come sempre sul ruolo di Claudio Scajola che per anni e’ stato il politico di maggior potere nel ponente ligure e che per questo ha conosciuto fedelissimi e ferrea opposizione. L’arresto dell’ex ministro divide, ma alla fine i cittadini trovano un punto di caduta ammettendo che "a rimetterci e’ l’immagine della citta’. Con tutti i precedenti scandali che ci sono stati – ha detto la proprietaria di un bar in piazza della Vittoria – non mi stupisco piu’ di tanto. Solo che questo fatto getta ancora piu’ in cattiva luce la nostra citta’. E di commenti ne sento davvero tanti, tutti i giorni".

C’e’ invece chi, come Anna della tabaccheria di piazza Doria, pensa che sia la solita iniziativa pre elettorale: "Tutte fandonie che succedono sotto elezioni e poi finiscono in una bolla di sapone". E i politici? A parte il no comment del sindaco Carlo Capacci, per Eugenio Minasso (Ncd ex senatore Pdl), gia’ AN dice "sono quelle cose che ti scioccano. Mi hanno telefonato per avvertirmi, poi ho acceso la tv e davvero non volevo crederci. Scajola un mio nemico? Assolutamente, no. In politica parliamo di avversari".

Esterrefatta la reazione dell’ex vicesindaco di Imperia Rodolfo Leone, gia’ braccio destro e grande amico di Scajola: "Sono rimasto a bocca aperta. Mi spiace tanto per lui e per la sua famiglia. Bisogna capire che cosa e’ successo. Hanno colpito un ex ministro dell’Interno, segno che ci devono essere delle prove, altrimenti vuol dire che le istituzioni non contano piu’".

C’e’, poi, Antonio Bissolotti (Ncd), attuale candidato sindaco a Sanremo ed ex assessore al Turismo nella citta’ dei Fiori, per Forza Italia, all’epoca in cui Scajola era segretario nazionale del partito: "Sono dispiaciuto. Una vicenda in cui non c’e’ nulla di politico. Mi auguro che riesca a provare la propria innocenza".

Stupore anche da parte dell’oppositore politico Paolo Verda, ex capogruppo consigliere del Pd, che ha condotto una ferrea battaglia politica contro Scajola e il porto turistico: "Mi auguro che sia la conclusione di una classe politica le cui scelte degli ultimi dieci anni non hanno certo favorito lo sviluppo di Imperia".

NESSUN COMMENTO

Comments