Sardegna, Fiamme Gialle in azione in Costa Smeralda: nel mirino le imbarcazioni di lusso

Ma anche le auto più lussuose. Nel corso delle attivita' sui litorali sono stati sequestrati oltre 2000 articoli con il marchio contraffatto

Costa Smeralda, in Sardegna, nel mirino della Guardia di Finanza. Sono scattati i controlli contro evasione fiscale e abusivismo commerciale, circa 100 gli uomini delle Fiamme Gialle impegnati in questa operazione di polizia economico-finanziaria. Sono stati controllati documenti e intestazioni di imbarcazioni di lusso e delle auto di grossa cilindrata.

Nel corso delle attivita’ sui litorali sono stati sequestrati oltre 2000 articoli con il marchio contraffatto: denunciati 14 venditori abusivi, tutti extracomunitari. La squadra Cites della Guardia di Finanza di Olbia ha inoltre sequestrato, nell’aeroporto Costa Smeralda, esemplari di Pinna Nobilis, piu’ nota come nacchera di mare, con una sanzione di 1000 euro nei confronti dei passeggeri in partenza trovati in possesso del mollusco, in via di estinzione e quindi specie protetta.

Numerosi gli interventi effettuati in collaborazione con i funzionari della Direzione Provinciale del Lavoro, concentrati soprattutto sugli stabilimenti balneari. Nel corso delle operazioni sono stati identificati oltre 100 lavoratori dipendenti, 10 dei quali risultati totalmente in nero, e ulteriori 15 irregolari. Le sanzioni amministrative ammontano a oltre 100.000 euro.

Le Fiamme Gialle, nel corso dei controlli delle attivita’ commerciali, prevalentemente bar, ristoranti e stabilimenti balneari, hanno constatato il mancato rilascio di oltre cinquanta documenti fiscali, per un’evasione di diverse migliaia di euro.