Sanremo, Codacons: Dal televoto nessuna garanzia

"A distanza di un anno dalla polemica sul televoto del Festival di Sanremo, nulla e’ stato fatto per impedire che call center e operatori specializzati riescano a convogliare migliaia di voti su un determinato artista in gara, di fatto annullando le preferenze del pubblico che da casa televota i cantanti. Di conseguenza, nemmeno quest’anno il sistema del televoto fornisce garanzia di correttezza ai cittadini". Lo denuncia oggi il Codacons, che chiede alla Rai "provvedimenti urgenti a tutela dei telespettatori". "Il meccanismo del televoto deve essere abbandonato dalle trasmissioni televisive, a partire proprio da Sanremo, come forma di rispetto e di tutela dei telespettatori – afferma il Presidente Carlo Rienzi -. Se non si e’ in grado di impedire alterazioni delle classifiche ad opera dei call center, allora o si elimina del tutto il televoto, o lo si rende totalmente gratuito per i cittadini. Questo perche’, nel caso venissero accertate irregolarita’ e voti di massa su questo o quel cantante provenienti da operatori specializzati, scatterebbe la truffa a danno degli utenti che da casa in buona fede spendono soldi per votare le canzoni o gli artisti preferiti", conclude Rienzi.

NESSUN COMMENTO

Comments