Sanremo, Celentano torna per serata finale Festival

Stasera serata finale del Festival: torna Celentano. Dopo l’invito, dai toni molto fermi, del Dg Rai Lorenza Lei a seguire ‘buon senso e correttezza’, il suo intervento sara’ contingentato a mezz’ora, per rispettare i break pubblicitari. Ma la nota di viale Mazzini di ieri sera lascia strascichi pesanti: il direttore artistico Gianmarco Mazzi, che la interpreta come una sconfessione della qualita’ del Molleggiato e quindi anche dell’organizzazione del Festival, annuncia che non fara’ piu’ Sanremo, tanto che domani non sara’ nemmeno in conferenza stampa.

E anche se Mazzi dichiara di aver preso la decisione un mese fa, sicuramente il distacco dalla Rai – anche oggi il direttore di Rai Uno Mazza ha detto che secondo lui Celentano l’altra sera ha violato in due passaggi il codice etico della tv pubblica – ha avuto il suo peso. Il direttore artistico ha proprio esplicitamente che si aspetta dei ringraziamenti pubblici perche’ negli ultimi quattro Festival, sui sette che ha prodotto, ‘non ha sbagliato un colpo’.

Sui contenuti del nuovo monologo del Molleggiato, in scaletta per le 22.15, come di consueto nessuna anticipazione: come l’altra volta coinvolgera’ anche Morandi e Papaleo, per tutto il pomeriggio impegnati nelle prove. Con una curiosita’: Adriano ha effettivamente un proprio ‘gobbista’, affida cioe’ la trascrizione dei testi sul ‘gobbo’ esclusivamente a una persona di sua fiducia, presumibilmente molto riservata, che collabora abitualmente con lui in questo ruolo.

Altre polemiche ha suscitato il fatto che ieri sera Loredana Berte’ si sia esibita in playback. Per Morandi e’ ‘un fallo da ammonizione’, cioe’ nonostante sia vietato dal regolamento non saranno presi provvedimenti, in considerazione della particolare ‘sensibilita” ed ‘emotivita” di Loredana. A meno che gli altri 8 rimasti in gara non facciano formale protesta, evento che sembra improbabile.

La serata prevede dunque l’esibizione dei 10 finalisti secondo l’ordine gia’ sorteggiato: apre Nina Zilli, seguita da Gigi D’Alessio-Loredana Berte’, la superfavorita dai bookmakers Emma, quindi Samuele Bersani, Dolcenera e Pier Davide Carone con Lucio Dalla. Poi Noemi, Arisa, Eugenio Finardi e Francesco Renga. Anche l’ordine di esibizione dei tre finalisti sara’ deciso per sorteggio. Sul sistema di voto, stasera scatta la golden-share dei giornalisti accreditati al Festival, con la differenza rispetto allo scorso anno che sara’ loro comunicata la classifica provvisoria. Oltre ai voti ‘di bandiera’, si potranno dunque avere voti pesanti, quelli indirizzati sul 4/o, 5/o e 6/o classificato, che potranno cosi’ scalare posizioni ed accedere al podio.
Per gli ospiti torneranno Luca e Paolo e debuttera’ Geppy Cucciari, mentre la musica internazionale e’ rappresentata dai redivivi Cranberries di Dolores O’Riordan. Infine spazio anche all’appello per ripristinare l’assegno di professionalita’ che la Siae corrisponde agli artisti anziani e indigenti: una sorta di pensione sociale, 600 euro al mese, su in molti contano per la sussistenza. Tra loro – e’ stato ricordato in sala stampa – anche personaggi come Umberto Bindi che hanno fatto la storia del Festival di Sanremo.

NESSUN COMMENTO

Comments