Sanremo, Carlo Conti: “Addio alla Rai? Fantascienza” [VIDEO]

“Se va un matrimonio va bene perche' cambiare. Quando senti la stima dell'azienda il matrimonio va avanti, speriamo che vada avanti ancora per tanti anni"

“Il mio legame con la Rai e’ fortissimo, ho un contratto fino a giugno 2019. E’ un matrimonio che non si scioglie”. Lo ha detto Carlo Conti, nel pomeriggio, smentendo le indiscrezioni di Dagospia che lo vorrebbero in via di trasloco a Mediaset. “E’ fantascienza. Se va un matrimonio va bene perche’ cambiare. E poi, a me tutte ‘ste proposte non sono arrivate. E anche se arrivassero quando senti la stima dell’azienda, il matrimonio va avanti, speriamo che vada avanti ancora per tanti anni”, ha aggiunto.

Non ci sarà dunque alcuna rivoluzione per Carlo Conti: “è piu’ facile che uno degli extraterrestri degli spot di Sanremo arrivi sulla terra che il mio addio alla Rai”. Cosi’ il conduttore ha replicato alle voci che lo vorrebbero in procinto di lasciare “mamma Rai” per Mediaset. “Io sono uno che pensa che quando un matrimonio va bene non c’e’ motivo di romperlo. E poi a me tutte ‘ste proposte di cui parlano non sono mai arrivate”, ha aggiunto Conti materializzandosi in sala stampa insieme al direttore di Rai1 Andrea Fabiano per comunicare l’assenza di Pippo Baudo che, a causa di una bronchite, non potra’ condurre la puntata di Domenica In prevista per domenica dal Teatro Ariston.

“Siccome era un nostro desiderio – ha comunicato Fabiano – la programmazione cambia con L’Arena che si allunghera’ fino alle 18.40. In chiusura una puntata dell’Eredità”. “Ma, dal momento che non vado via dalla Rai – ha concluso Conti – io e Pippo avremo altre occasioni per fare qualcosa insieme”.

“Che scherzetto che mi ha fatto”, ha continuato Conti parlando di Baudo: “Era un sogno fare l’ultima serata del festival con Pippo Baudo in prima fila. Per me e’ un esempio di questo mestiere, l’ho citato tante volte: se noi siamo qua lo dobbiamo a lui e a uomini come lui che hanno amato la musica italiana e il festival di Sanremo”.

NESSUN COMMENTO

Comments