“Salvini santo subito”, il leader della Lega osannato a Viterbo [VIDEO]

Tutti intorno si sbracciano o applaudono e chiamano "Matteo, Matteo". Salvini viene osannato, le persone credono nel vicepremier, diventato una super star della politica italiana. Intanto, mentre tutti invocano “Salvini santo subito”, lui, un bambino con la maglietta rossa, serio, volge i pollici verso il basso e dice 'no'. E’ l’ultimo degli irriducibili

Matteo Salvini osannato a Viterbo

Lo adorano. E sono tantissimi. “Santo Subito”, ha titolato il profilo twitter Salvini premier per sintetizzare l’entusiasmo che ieri a Viterbo, in occasione dei festeggiamenti per Santa Rosa, ha accolto Matteo Salvini.

Il vicepremier e ministro dell’Interno e’ stato letteralmente osannato dai presenti, che lo hanno inondato di abbracci, baci, strette di mano, mentre sfilava tra due ali di folla.

Il leader della Lega è evidentemente amatissimo, è lui oggi la vera super star della politica italiana.

Giornalista, grande comunicatore, Salvini sa come raccogliere consensi. Lo ha dimostrato in tutti questi anni, con un Carroccio che è costantemente cresciuto nel corso del tempo.

Il Matteo padano da vicepremier e ministro non ha mai smesso di parlare al suo popolo, oltre che a tutti gli italiani, e ha saputo giocarsi bene, finora, l’ulteriore visibilità che gli ha dato il suo incarico di governo.

Tuttavia, secondo quanto riporta l’agenzia Dire, l’empatia tra i viterbesi e il ministro non ha pero’ contagiato un bambino.

Maglietta rossa e occhiali scuri, lo si vede in prima fila volgere educatamente verso il basso i pollici per manifestare la sua contrarieta’.

Mentre tutti intorno si sbracciano o applaudono e chiamano “Matteo, Matteo”, lui, serio, volge i pollici verso il basso e dice ‘no’.

E’ sicuramente presto per dire se sara’ il futuro leader della sinistra che in molti cercano, ma il bambino dalla maglietta rossa di Viterbo ha del carattere. “Solo e isolato resiste”, commentano su Facebook dove è già diventato una piccola star. E’ tuttavia l’ultimo degli irriducibili, visto che l’onda salviniana sta prendendo sempre più forza nel nostro Paese, con la Lega che oggi è il primo partito d’Italia.