Salvini (Lega Nord), ‘siamo l’unico centrodestra rimasto: mi spiace per Berlusconi’

Matteo Salvini continua il suo tour elettorale in tutta Italia. Oggi, durante una visita a un insediamento abusivo di nomadi romeni a Cornigliano, il leader della Lega Nord, candidato alle Europee, ha spiegato che per risolvere il problema dell’insediamento nelle città di campi nomadi abusivi "la soluzione e’ rappresentata dagli sgomberi e l’inserimento, per chi lo vuole, e l’allontanamento per chi compie reati e vive nell’illegalità".

Spiegando perchè avesse scelto di far visita ad un insediamento di nomadi, Salvini ha detto che "gli altri fanno i tour dei salotti, io vado nei luoghi critici per toccare con mano gli ambienti del disagio. Andrò al Tribunale dei minori di Genova per fare in modo che i bambini che vivono in questo accampamento siano tolti da questa situazione di pericolo e di inciviltà”.

"L’Europa deve dare quattrini per affrontare questo problema e deve permettere che gli Stati facciano rispettare le leggi: spesso quando facciamo sgomberi veniamo richiamati dall’Europa. Che l’Europa si faccia gli affari suoi", ha sottolineato Salvini.

Circa la proposta di larghe intese avanzata dal leader di FI, Silvio Berlusconi, contro il rischio dell’autoritarismo, Salvini commenta: “Le larghe intese? Follia, follia: siamo l’ultimo centrodestra rimasto". "Mi spiace per Berlusconi, che finisca cosi’ la sua lunga brillante esperienza, perchè tornare a fare inciuci con la sinistra è follia. Noi non ci stiamo, non facciamo larghe intese con nessuno. Mi spiace che il centrodestra sia ormai rappresentato solo dalla Lega, perchè Forza Italia non è più centrodestra".

Riferendosi alle accuse lanciate a Beppe Grillo: “In giro non vedo nazisti o assassini, delinquenti o buffoni. Non mi interessa la campagna elettorale fondata sull’insulto". "Non ritengo Grillo un pericolo e mi spiace che destra e sinistra si mettano insieme perchè la sinistra continua ad essere un problema oltre Grillo e più di Grillo".

"Dopo il voto di domenica chiederemo formalmente le dimissioni di Alfano". "Noi chiediamo di sospendere l’operazione Mare Nostrum: in quattro mesi sono sbarcati in Italia 40.000 migranti e andando avanti di questo passo, supereremo quest’anno i 100.000 arrivi. Per questo dopo il voto chiederemo formalmente le dimissioni di Alfano".

NESSUN COMMENTO

Comments