Salvini, “il business dell’immigrazione si può fermare”. “Macron? Mai visto uno che accarezza il Papa” [VIDEO]

Intanto fervono i preparativi in vista di domenica per quella che viene annunciata fin da ora come “la Pontida dei record”, “prevediamo un’affluenza senza precedenti”

Mattinata di comunicazioni attraverso i social per Matteo Salvini, che continua ad usare Twitter, Facebook e Instagram come canali preferenziali per poter comunicare con i suoi fan ma in realtà col mondo intero.

Il vicepremier, ministro dell’Interno, fa sapere di avere ricevuto “positivi apprezzamenti dalla Marina libica per aver chiuso i porti italiani alle Ong. Con spirito di collaborazione e tanto buonsenso il business dell’immigrazione clandestina si può fermare. Volere è potere!”.

Commentando poi l’appello a Sergio Mattarella firmato da circa 200 intellettuali contro la politiche per la gestione dei flussi migratori decise dal governo, scrive: “Arrivano gli ‘intellettuali anti-razzisti’ e anti-Salvini, mi mancavano”.

Non è finita qui. Frecciatina al presidente francese Macron, che ha accarezzato il Papa durante la sua visita in Vaticano.

“Ma voi avete mai visto qualcuno che accarezza il Papa? Io non l’ho mai visto”. Così il leader della Lega postando su Twitter la foto del presidente francese che, al termine dell’udienza di martedì in Vaticano, protende le mani verso Papa Francesco, accarezzandolo sul viso.

Salvini considera tale atteggiamento troppo confidenziale e fuori dal protocollo: “Macron fa il matto perché è al minimo della sua popolarità nel suo paese. Siamo di fronte a uno che “accarezza il Papa, è la prima volta che vedo qualcuno che accarezza il Papa”.

LA PONTIDA DEI RECORD

Intanto fervono i preparativi in vista di domenica per quella che viene annunciata fin da ora come “la Pontida dei record”. Paolo Grimoldi, deputato della Lega e Segretario della Lega Lombarda, spiega: “Domenica a Pontida sara’ un bagno di folla e una festa di popolo, ma sara’ anche un grande momento politico, in cui Salvini illustrera’ la linea politica per il rilancio del Paese, un evento che aprira’ un nuovo ciclo della nostra vita politica. Per questo la gente vuole esserci, perche’, come ricordava il grande Gaber, la liberta’ e’ partecipazione”.

Sarà “la Pontida dei record, anche da un punto di vista numerico”. “Dai segnali che stiamo raccogliendo dal territorio, nel mio caso quello lombardo, prevediamo un’affluenza senza precedenti”.