On. Salvatore Ferrigno (Insieme) a ItaliaChiamaItalia: “Nissoli con noi? Mi sembra una bufala”

L’On. Salvatore Ferrigno dagli States: “Nissoli non fa parte di Insieme, è semplicemente una trovata pubblicitaria da parte di qualcuno, che è già stato querelato, per farsi un po’ di propaganda gratuita”

Salvatore Ferrigno partecipa al congresso Insieme

“L’onorevole Fucsia Nissoli è entrata nel movimento Insieme? A noi non risulta, a me sembra proprio una bufala”: taglia corto l’On. Salvatore Ferrigno, già deputato di Forza Italia, fondatore di Insieme. Raggiunto telefonicamente da Italiachiamaitalia.it mentre sta lavorando a un nuovo progetto imprenditoriale negli States, Ferrigno – origini siciliane – di certo non le manda a dire e parla senza filtro: “Nissoli non fa parte di Insieme, è semplicemente una trovata pubblicitaria da parte di qualcuno per farsi un po’ di propaganda gratuita. Quel qualcuno per le sue menzogne è già stato querelato. Nell’imminente congresso di Insieme, che sarà il terzo, verrà eletto il nuovo presidente”.

Ma Nissoli che c’entra in tutto questo, allora?

Chiedetelo a lei. Una parlamentare della Repubblica Italiana piuttosto che cadere in queste trappole da campagna elettorale farebbe meglio a difendere gli interessi degli italiani nel mondo. Invece sostiene da sempre un governo che a noi italiani all’estero ci ha massacrato.

Massacrato? Non è una esagerazione?

Affatto. Tutti i governi che si sono succeduti negli ultimi anni hanno castigato gli italiani nel mondo ogni volta che hanno potuto. Il governo Renzi, poi, è stato il peggiore di tutti. Quello Gentiloni è un governo fotocopia di quello di Renzi, e infatti si vede che continuano a sbagliare quando si parla di italiani all’estero. Decine di sedi diplomatico consolari chiuse, hanno tagliato i fondi alla cultura, ai patronati, la rete delle camere di commercio è stata fatta a pezzi… No, non è una esagerazione: ci hanno davvero massacrato.

Salvatore Ferrigno interviene al congresso Insieme
Salvatore Ferrigno interviene al congresso Insieme

Perché nasce Insieme?

Per unire le varie anime di italiani nel mondo, le varie associazioni, come ha fatto il MAIE in Sud America. Ecco perché abbiamo deciso, con l’On. Ricardo Merlo, presidente del Movimento Associativo Italiani all’Estero, di operare in sinergia, di collaborare tra noi per dare ai nostri connazionali una voce unica, più forte.

Gli uomini e le donne di Insieme condividono tutti quanti la alleanza con il MAIE?

Certamente. E tutti hanno avuto modo di votare in occasione dell’ultima assemblea. I nostri sono entusiasti, hanno capito la necessità di unirsi al MAIE, l’unico movimento di italiani all’estero presente a livello mondiale e che è sempre in prima linea quando si tratta delle nostre comunità. Il MAIE è il punto di riferimento a Roma degli italiani nel mondo.

Se avesse davanti l’On. Nissoli cosa le direbbe?

Cara Onorevole, occupiamoci di ciò per cui siamo stati eletti in Parlamento, lasciando stare quella che è la campagna elettorale, perché secondo me è sbagliato preoccuparsi di rimanere in carica piuttosto che fare il proprio lavoro nell’interesse degli elettori. Ribadisco, Fucsia Nissoli sostiene il governo dei tagli fin dall’inizio, noi invece abbiamo bisogno di qualcuno che riesca a fare opposizione dura quando ce n’è bisogno. Altrimenti Roma continuerà a considerarci cittadini italiani di seconda categoria. Le direi anche che è assurdo cercare di vendere qualcosa che non si ha, qualcosa a cui non si appartiene. Se l’On. Nissoli crede di poter contare con i voti di Insieme si sta sbagliando, i voti del movimento Insieme non apparterranno mai all’On. Fucsia Nissoli.

Un messaggio ai tre eletti in Nord e Centro America?

A loro una raccomandazione: pensate agli elettori, solo a loro, ai loro interessi, a risolvere i loro problemi, assisterli nelle difficoltà. Perché tanto prima o poi ex parlamentari lo diventiamo tutti.

NESSUN COMMENTO

Comments