Salute, arrivano le Spa portatili

Dal cellulare-Spa alle pedane-laboratori, dalla manicure hitech agli shampoo tailor-made, dagli specchi per l’estetica virtuale in 3D alle lampade ringiovanenti. Dalle macchine ‘ibride’ alle grotte di sale hitech. Ecco le novità dell’estetica in mostra al Cosmoprof, la fiera della cosmesi e del benessere alla fiera di Bologna in corso fino a lunedí.

In anteprima mondiale dalla Francia arriva la prima SPA portatile. Ha la forma di un cellulare con apertura a scatto ed emette micro quantità di acque ‘cosmetiche’ ad effetto rassodante e lifting immediato. Il dispositivo emette micro dosi di acqua arricchita con principi attivi nanotecnologici che attraversano i pori della pelle senza bagnarla, ricavati da caviale e fiori tropicali ad effetto botulino. Il telefonino-spa si apre, si avvicina al viso esegue un trattamento ringiovanente di emergenza.

Si chiama ‘Huber-Motion-Lab’ il primo macchinario-laboratorio per una remise en forme del corpo completa. Dotato di una pedana rotante e due mini tappeti che si inclinano, quattro manubri per le braccia con sensori di forza , un software per il monitoraggio dell’allenamento ed uno schermo touch-screen per la gestione dei programmi e (dimagrimento, rassodante glutei, levigante anticellulite postura, elasticità e flessibilità). Già impiegato in ambito fisioterapeutico e sportivo arriva questa primavera nelle Spa e nei centri estetici della penisola.

Nuove le lampade solari ringiovanenti, i lettini e le cabine ‘ibridi’ che associano la tintarella ai trattamenti estetici idratanti ed antirughe per compensare i danni insiti nei raggi ultravioletti alla pelle ed alla ginnastica passiva . In anteprima mondiale uno specchio virtuale in 3 D che consente di ‘indossare’ in modo verosimile il futuro taglio di capelli o acconciatura. Dotato di telecamera, il software elabora oltre un milione di composizioni di look e combina taglio e colore in base ai lineamenti e alla carnagione. L’effetto 3D mostra l’effetto anche della nuca e del profilo . Niente piú tagli azzardati quindi dal parrucchiere.

E’ in chiave hi-tech anche la grotta-igloo fatta di mattoni di sale dell’Himalaya esposta in fiera. La grotta è dotata anche di cromoterapia e musicoterapia per una pausa che associa il trattamento dei problemi respiratori al rilassamento.

NESSUN COMMENTO

Comments