Il ruolo del G7 nelle sfide economiche globali, conferenza alla Farnesina

Ad organizzare l’evento è l’Istituto Affari Internazionali (IAI) con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e della Banca d'Italia

Lunedì alla Farnesina ha preso il via la conferenza “Major challenges for global macroeconomic stability – The role of the G7″. L’appuntamento, volto a discutere del ruolo che il G7 può svolgere, nell’anno della Presidenza italiana, al fine di promuovere una governance economica globale, durerà due giorni.

Ad organizzare l’evento è l’Istituto Affari Internazionali (IAI) con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e della Banca d’Italia.

Massimo Gaiani, Direttore Generale per la mondializzazione e le questioni globali del Maeci, e Ettore Greco, Direttore dello IAI, hanno aperto la conferenza, mentre Fabrizio Saccomanni, vicepresidente dello IAI, ha presieduto l’evento.

Tre le sessioni: politiche di coordinamento macroeconomico, commercio internazionale, stabilità finanziaria.

Massimo Gaiani in una nota spiega: “La conferenza è un’occasione importante per individuare temi e iniziative specifiche su cui i leader dei Sette dovrebbero concentrarsi nel prossimo vertice dei capi di stato e di governo dei Grandi, programmato per il 26 maggio a Taormina”. “Per superare le sfide macroeconomiche globali – ha concluso Gaiani – i sette paesi più industrializzati possono ancora dire la loro. Su sicurezza, pace, sviluppo sostenibile, la discussione deve essere allargata al G20”. (LN)