Rosy Bindi: Berlusconi faccia un passo indietro

Rosy Bindi, nello studio di "Otto e mezzo", trasmissione in onda su La7, fa il punto per ciò che riguarda la posizione del Partito Democratico sull’attuale situazione politica italiana: "Se si pensa a un Governo che cerca i nostri voti in Parlamento per fare quelle riforme che non sono riusciti a fare con la Lega, se lo scordano. Noi non andiamo a fare la stampella di nessuno". Niente esecutivo di transizione con Gianni Letta o Renato Schifani, quindi, per il presidente Pd, che puntualizza: "Noi siamo pronti a fare la nostra parte se c’e’ un passo indietro vero di Berlusconi e se la sua maggioranza riconosce tutti gli errori fatti in questi anni e siamo disponibili a un Governo del presidente della Repubblica che dia un incarico a personalita’ che possano sedersi in Europa con prestigio". Un governo "che non ci faccia assistere all’umiliazione di questi giorni. Altrimenti l’unica via d’uscita sono le elezioni".

Purtroppo, osserva Rosy Bindi, "Berlusconi non capisce che lui e’ parte del problema e non puo’ essere la soluzione". Il nulla di fatto che arriva dal Consiglio dei ministri? "Era qualcosa di prevedibile".

NESSUN COMMENTO

Comments