Romano La Russa (PdL): Essere gay è una malattia, si può curare

foto di repertorip foto LaPresse 19-03-2012 Romano La Russa indagato per finanziamento illecito ai partiti

Romano La Russa, assessore regionale del Pdl in Lombardia, intervistato a "La Zanzara" di Radio24, parlando dei gay, ha detto: "Per quanto mi riguarda nella maggior parte dei casi sono malati ed e’ una malattia da cui si puo’ uscire. Possono essere curati". "Non e’ una cosa che sto dicendo io per la prima volta, non e’ una novita’ assoluta. So che e’ una tesi molto, molto contestata e non so se e’ quella giusta, ma non mi va di metterla subito da parte e di non considerarla".

Esiste una lobby gay? "Altroche’, ed e’ giusto che sia cosi’, e’ una specie di setta, di massoneria. Negli anni ’70 se un camerata era in difficolta’, prima di tutto era un camerata e lo si aiutava e poi gli si chiedeva perche’ era in difficolta’. Lo stesso avviene per la lobby gay. Se fanno parte di una certa comunita’, e’ giusto aiutarsi. Certo questo non deve travalicare e arrivare alla sopraffazione di chi gay non e’ perche’ oggi c’e’ questa tendenza da parte di qualcuno, non di tutti".

NESSUN COMMENTO

Comments