Roma, Vigilantes nella Capitale – di Beatrice Boero

Sicurezza, grande attesa per i Vigilantes nella capitale. L’iniziativa è denominata “Mille occhi sulla città”. Si tratta di un protocollo d’intesa per lo sviluppo di una collaborazione informativa in materia di sicurezza urbana, firmato il 15 settembre dalla Prefettura, le forze di Polizia, Roma Capitale e 19 istituti di vigilanza. In particolare, il progetto propone una linea dedicata, che consentirà ai vigilantes di segnalare criticità ed emergenze alle sale operative.

I vigilanti, che provengono da venti istituti della Provincia, se assistono  a qualche episodio che danneggia o mette a repentaglio la sicurezza del territorio, non dovranno allontanarsi dal loro posto di lavoro, ma potranno segnalare l’accaduto adoperando una linea telefonica apposita. In questo caso, tramite di essa verranno contattate la sala operativa della Questura, oppure i Carabinieri.

Grazie alla tempestività della segnalazione, e sapendo che essa proviene da fonti certe e qualificate e non ha necessità di alcuna verifica, l’intervento avverrà nel minor tempo possibile.

Le guardie giurate potranno collaborare non solo comunicando eventi che possono creare allarme, come reati di vario genere, ma anche segnalando situazioni a carattere di degrado sociale. I vigilanti non  avranno i compiti degli agenti di Polizia, ma li aiuteranno a controllare il territorio.

In primo piano fra le questioni da segnalare: la presenza di mezzi rubati, le persone sospette oppure in difficoltà, la mancanza di illuminazione in strade ritenute poco sicure o a rischio, ostacoli di vario tipo in strada, ed infine situazioni di degrado urbano e sociale.

Verrà allestito un vero e proprio monitoraggio della sicurezza pubblica, che vedrà Roma città pilota di un progetto sperimentale. Le guardie giurate sosteranno un apposito corso di formazione. Con questa iniziativa si auspica di rendere la città molto più sicura.

NESSUN COMMENTO

Comments