Roma, Santori (Fdi): “Con Virginia Raggi Sindaco un salto indietro di trent’anni”

102 persone di staff per 5 milioni di euro, numeri che smentiscono le promesse di risparmio della sindaca, che riempie il Campidoglio di amici o 'trombati' alle elezioni

“Cento cento cento, era l’incitamento del pubblico ai concorrenti di una famosa trasmissione televisiva. Riadattandola potrebbe essere usato per l’infornata della Raggi negli staff capitolini a disposizione della sindaca e degli assessori. Il conto sulle spese dell’amministrazione grillina fatta da un noto quotidiano, 102 persone di staff per 5 milioni di euro, smentisce le promesse di risparmio della sindaca, che spende più del suo predecessore Ignazio Marino e riempie il Campidoglio di amici o ‘trombati’ alle elezioni. Non dimentichiamo Virginia Raggi quando da consigliera comunale di opposizione si strappava i capelli di fronte la ragioneria per le troppe spese e non solo. A quel tempo voleva che la selezione avvenisse rigorosamente con bandi pubblici e trasparenti. Altro che vento nuovo, tra le raccomandazioni rimproverate dal dg di Atac sia su aziende che su giovani vicini ai grillini, e le mani bucate della Raggi per i suoi prescelti, l’Amministrazione non solo spende più soldi del passato ma sembra aver fatto un salto indietro di trent’anni”. È quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia

Comments