Roma, Nuovo Regolamento artisti di strada – di Beatrice Boero

Nuovo Regolamento artisti di strada, via libera dell’Assemblea Capitolina di Roma Capitale. Numerose le linee guida dettate dalla nuova norma deliberata. Fra i punti cardine segnaliamo: non più di due ore di arte di strada due volte al giorno, al mattino e nel pomeriggio-sera. Creazione delle cosiddette “postazioni virtuali”. Di conseguenza, non ci sarà occupazione di suolo pubblico, per le piazze di maggior pregio, senza amplificazione o strumenti rumorosi. In tutti gli altri luoghi, invece, le esibizioni e performances dovranno avvenire in un solo punto, senza alcuna sovrapposizione di sorta. Sono queste le misure principali che verranno adottate in merito e che sono contenute nella delibera approvata nell’aula Giulio Cesare del Campidoglio dall’Assemblea Capitolina durante la seduta del 12 aprile.

Le nuove regole stabiliscono anche l’indispensabile esistenza di un apposito registro degli artisti di strada. In secondo luogo, ma non meno importante, ci sarà la possibilità di partecipare ad eventi promossi dall’amministrazione comunale. Fra le novità stabilite, il nuovo Regolamento sugli artisti di strada stabilisce anche delle fasce orarie: dalle ore 10 fino alle 13 per la fascia antimeridiana, mentre quella serale si allunga nel periodo estivo, passando dalle ore 16-20, alle ore 16-23. Inoltre, è prevista anche una sorta di prenotazione-comunicazione, che gli artisti sono tenuti a fare, almeno tre giorni prima dell’esibizione, presso il gruppo della polizia municipale di riferimento. Molto interessante, per far capire il tipo della perfomance che verrà attuata davanti al pubblico. Infine, chi non rispetterà le nuove normative, sarà passibile di pesanti sanzioni. Infatti, sarà soggetto ad una multa, che sarà compresa a partire da 80 euro, fino ad arrivare a 1.000 euro, ed anche al sequestro degli strumenti, in caso di recidive. Si spera in tal modo che le esibizioni degli artisti avvengano in una maniera ordinata, e che vengano impedite le performance di quelli improvvisati.

NESSUN COMMENTO

Comments