Roma, Nasce l’’hub mobilità’ – di Beatrice Boero

Nuovi parcheggi nel centro storico romano. Villa Borghese, nasce l’“hub mobilità”. L’area in questione sorge in uno dei polmoni verdi più conosciuti ed amati della capitale. L’iniziativa è stata presentata il 23 febbraio in Campidoglio. Il progetto prevede la trasformazione dell’attuale parcheggio interrato della villa, situato al di sotto dell’area del Galoppatoio, in un contenitore di nuova concezione per la mobilità e l’accessibilità al centro storico. Il nuovo hub prevede 2.000 posti auto pubblici, 360 box privati, 208 stalli per motociclette, 81 per pullmann turistici e 125 destinati ai bus elettrici Atac.

Per quanto riguarda i servizi sono previste numerose novità: 3.200 metri quadrati di terminal turistici, 15.500 destinati all’area commerciale, 5.000 di gallerie pedonali, 1.300 di terziario ed uffici, 48.000 di area verde fruibile. Il nuovo hub sarà collegato, attraverso 3 percorsi meccanizzati interrati, a via Vittorio Veneto, piazza di Spagna e piazza del Popolo. L’inizio dei lavori è previsto per giugno 2013. Il cronoprogramma prevede una durata di 36 mesi. Importante è puntualizzare che la struttura verrà realizzata a costo zero per l’amministrazione capitolina, attraverso lo strumento del cosiddetto “project financing”. Sarà la Seba Italia Spa, concessionario del parcheggio del Galoppatoio, ad investire i fondi necessari per la realizzazione dell’opera, cioè di 141,6 milioni di euro, ed a bandire una gara d’appalto entro pochi mesi. Grazie al nuovo hub, l’offerta dei posti auto nel Tridente aumenterà del 78% e sarà eliminato oltre 1 chilometro di piazzola per i bus turistici.

NESSUN COMMENTO

Comments