Roma-Napoli, pronti mille agenti. Garcia: ‘sia una festa, in campo e fuori’

E’ tutto pronto per il ‘big match’ di sabato all’Olimpico tra Roma e Napoli. Una partita ai ‘piani alti’ della classifica di serie A, considerata da sempre ‘calda’ dal punto di vista della sicurezza e diventata ancora piu’ delicata dopo la morte di Ciro Esposito, il tifoso azzurro colpito dai proiettili di una pistola nei pressi dello stadio capitolino prima dell’inizio della finale di Coppa Italia dell’anno scorso.

Saranno poco piu’ di mille gli agenti delle forze dell’ordine impiegati per garantire la sicurezza. Presidiata tutta l’aria dello stadio Olimpico e non solo. Previsti controlli ai caselli autostradali e nelle stazioni. Stamattina si e’ svolto il tavolo tecnico, presieduto dal questore Nicolo’ D’Angelo, durante il quale sono state stabilite nel dettaglio tutte le misure da attuare.

”Sia una festa, in campo e fuori”, l’appello dell’allenatore giallorosso Rudi Garcia, mentre la mamma di Ciro, Antonella Leardi, conferma che lei sabato non sara’ lo stadio, anche dopo l’invito informale del club giallorosso. ”Staro’ in famiglia, anche se senza Ciro non sara’ mai piu’ la stessa cosa. E con la Roma nessuna polemica”.

Sono circa 40mila gli spettatori attesi per la partita che iniziera’ alle 12.30, di cui quasi duemila i tifosi ospiti. Per loro e’ previsto un punto di raccolta a Saxa Rubra da dove potranno raggiungere lo stadio a bordo di pullman, scortati dalle forze dell’ordine. Vietata la trasferta ai napoletani residenti in tutta la Campania. Mentre si attendono circa 500 supporter partenopei dalle altre regioni italiane che raggiungeranno la Capitale con mezzi propri. A questi si aggiungono i napoletani residenti a Roma.

NESSUN COMMENTO

Comments