Roma, i lavori per il completamento del nodo Tiburtina – di Beatrice Boero

Stazione Tiburtina, opere accessorie: i lavori per il completamento del nodo Tiburtina. Il 23 maggio il Sindaco di Roma Gianni Alemanno è intervenuto alla conferenza stampa che si è tenuta presso la Casa Italo-piastra Stazione Tiburtina, in merito alla Ntv sui nuovi orari di servizio e sulla realizzazione di nuove ed importanti novità. Proseguono i lavori per la realizzazione delle opere accessorie della Stazione Tiburtina. Entro la metà di giugno, con la riapertura al traffico di via Masaniello e della rampa della Tangenziale est, sarà possibile accedere alla stazione. I capolinea dei bus verranno riportati nella loro posizione originaria entro l’estate.

Per l’abbattimento di 200 metri della vecchia Tangenziale, Roma Capitale ha già stanziato 12 milioni di euro, ed entro 5 mesi avrà luogo il bando di gara. Inoltre, sono allo studio project financing per la riqualificazione del piazzale ovest, con una spesa prevista di 80 milioni di euro. Con la riapertura di via Masaniello, l’area sosta del taxi tornerà al di sotto del tratto sopraelevato della Tangenziale, di fronte all’attuale ingresso della Stazione. Entro l’estate sarà disponibile anche parte dei parcheggi realizzati nel cosiddetto Atrio Pietralata. Vigili Urbani insieme a squadre dell’Ama sono impegnati in attività manutentive straordinarie del decoro urbano di tutta l’area della Stazione. Un parco pubblico dell’estensione di otto ettari sarà realizzato sul lato Est. I lavori sono a carico della Rete Ferroviaria Italiana.

Ricordiamo che la Stazione Tiburtina è il 2° scalo ferroviario più importante di Roma. I passeggeri in transito durante l’anno sono 22.000.000. Le principali linee sono treni a lunga percorrenza: Firenze-Roma; Roma-Ancona; Roma-Pescara. I treni regionali sono la FR1 Orte-Fiumicino e la FR2 Roma Tiburtina-Tivoli.

NESSUN COMMENTO

Comments