Roma, Gasparri: “Virginia Raggi sindaca dei rom”

Parla il senatore di Forza Italia: “Beppe Grillo? Il vero Grillo è quello che va in giro su barche di lusso… Appendino? Incapace”

Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia e vicepresidente del Senato, è intervenuto stamattina ai microfoni di Radio Cusano Campus e sulla legge elettorale ha detto: “I franchi tiratori stanno un po’ dappertutto quando si tratta di temi complessi e si usa il voto segreto. L’importante è che non si superi il limite. La legge elettorale, poi, è carne viva: ognuno immagina il futuro proprio e del proprio partito cercando di capire cosa possa convenire. Ci sono più orlandiani ora nel Pd che prima, nelle primarie. In realtà gli orlandiani sono più numerosi di prima perché ora è un pretesto per contestare la legge elettorale. Insomma, nel Pd ce ne sono diversi di franchi tiratori. Poi possono essercene un po’ ovunque. Forza Italia è orientata in maniera netta a favore di questa legge, spero che la totalità dei nostri colleghi stia votando correttamente, ci stiamo comportando con trasparenza e lealtà”.

Su Grillo: “Fa il rivoto sul blog? La sua instabilità è nota, è un personaggio bizzarro che ottiene il suo consenso grazie al malcontento della gente. I Cinque Stelle sono degli incapaci, a Roma banchettano i topi, la Appendino alla prima emergenza si è rivelata un’altra incapace, l’incapacità dei cinque stelle è una certezza, come l’instabilità movimentista di Grillo. Un giorno va a fare un comizio, l’altro sta su una barca di lusso con una bandiera di un paradiso fiscale in zone interdette alla navigazione, come scrive il Corriere. Il vero Grillo è quello, quello che sta su una barca di lusso in zone dove le navi non potrebbero navigare. La Raggi propone 800 euro al mese per far pagare l’affitto ai rom che probabilmente avrebbero quei soldi,affitterebbero delle case e se ne andrebbero un’altra volta in qualche campo fregandosi anche gli 800 euro. E’ una scelta indegna, vergognosa e razzista. La Raggi è il sindaco dei Rom, non il sindaco di Roma”.

Su Napolitano: “In lui è riemerso il vecchio comunista. Non lo è più perché in età adulta si è convertito alla democrazia, ma ogni tanto gli viene il riflesso condizionato del comunista davanti alle elezioni. Lui fu il regista del cambio di Governo tra Berlusconi e Monti. Quando non scelgono gli elettori gli va bene, ora se si torna a votare a ottobre anziché a febbraio parla di pericolo della democrazia?”.

Sul terrorismo: “Dico da tempo che servono leggi speciali, dobbiamo dare maggiori poteri a livello internazionale alle forze di polizia e alle forze investigative. Dobbiamo trattenere in appositi centri quei potenziali terroristi che girano per l’Europa. Quello che ha seminato morte a Londra giorni fa era di cittadinanza italiana, figlio di un marocchino e di una italiana. Il padre aveva ripudiato la moglie, l’aveva picchiata, le aveva fatto fare 40 giorni di ospedale. Un figlio di una coppia del genere è chiaro che possa avere problemi di stabilità. E infatti questo poi si è convertito al fondamentalismo. Le femministe dovrebbero battersi per le donne che vengono vessate dai musulmani perché non accettano la poligamia. Servono leggi speciali, siamo in guerra. Altrimenti facciamoci ammazzare tutti”.

Poi sulla Rai: “Il Pd aveva scelto un direttore generale incapace, si è dovuto dimettere dopo il proprio fallimento e ora stanno litigando nel Pd per questioni di potere, vogliono mettere un direttore generale servile e non capace. Invece ne servirebbe uno capace. Fabio Fazio se ne va? Fazio, il governatore della Banca d’Italia si è dimesso molti anni fa, quale danno? Fazio? Io mi occupo del calciatore della Roma, il Comandante Fazio, speriamo che resti ancora della Roma, in molte occasioni è stato una roccia, spero che resti. Fabio Fazio? Non mi occupo di comici”.