“Roma diventi una città pet friendly”

Figliomeni (Fdi), “mettere in pratica tutte quelle azioni a favore del benessere dei nostri amici a quattro zampe, per loro maggiore tutela”

“Dopo aver raccolto le istanze di alcune associazioni animaliste e di numerosi cittadini, abbiamo preparato una mozione che presenteremo a breve, per mettere in pratica tutte quelle azioni a favore del benessere dei nostri amici a quattro zampe, con una maggiore tutela e rispetto dei loro diritti, per far si che Roma diventi una città pet friendly a tutto tondo”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia.

“Del resto – prosegue – la tutela degli animali domestici è un argomento di grande attualità, molto sentito dai cittadini, come dimostrato dall’alta presenza degli animali d’affezione nelle nostre case, ben 200 milioni in Europa e oltre 60 milioni in Italia. Molto si sta facendo ma molto deve ancora essere fatto per il loro benessere, per questo abbiamo pensato di dare il nostro piccolo contributo che speriamo possa portare maggiori tutele nei loro confronti, attraverso azioni mirate che ovviamente sono sempre perfettibili, anche con il supporto delle altre forze politiche che siedono in Campidoglio, da cui siamo pronti a ricevere suggerimenti, in quanto l’affetto nei confronti di cani e gatti non conosce colore politico”.

“Abbiamo chiesto di promuovere nel sistema educativo delle scuole dell’infanzia e primarie, delle lezioni per sensibilizzare specie gli adulti sui principi base dell’etologia e del rispetto degli animali; di prevedere la possibilità di dotare tutti i parchi pubblici comunali della perimetrazione di un’area dedicata allo sgambamento e alla socializzazione; di prevedere all’interno del territorio comunale, l’individuazione di un’area cimiteriale dedicata agli animali d’affezione gestita dal Comune di Roma; di istituire un tavolo di concertazione con le associazioni di commercianti e quelle per la tutela degli animali, per creare dei protocolli d’intesa con il Comune, affinché i proprietari dei negozi siano in grado di fornire ciotole d’acqua fresca e dispenser per l’erogazione di bustine per la raccolta delle deiezioni, ricevendo in cambio – conclude l’esponente di Fratelli d’Italia – una piccola targa con il logo di Roma Capitale, una sorta di certificato di qualità”.

Comments