Roma, Anello ferroviario: nuove norme per le Ztl – di Beatrice Boero

Anello ferroviario, stop ai veicoli inquinanti. Novità in arrivo per la mobilità della capitale. Nuove norme per le Ztl. In particolare, si tratta dell’anello ferroviario, che ha nuovi limiti per l’accesso e la circolazione. Ci sono nuove regole per i mezzi di scarico merci ed anche orari rettificati. Fino al 31 marzo 2012, sono in vigore nuove regole per l’accesso alla ztl anello ferroviario. Per la precisione,  sono banditi tutti i veicoli Euro1 e quelli diesel Euro2, in occasione dell’Ordinanza del Sindaco n.245 del 28 ottobre 2011. Tale provvedimento riprende ciò che è stato sancito nella delibera della Giunta comunale n.242 del 19 luglio 2011 sulle misure antismog predisposte dal Campidoglio. Per chi trasgredisce è prevista una sanzione di 78 euro.

Fra le novità contenute nelle nuove norme: tariffe alte per chi inquina maggiormente ed incentivi per i veicoli a basso impatto ambientale. Ferma restando la limitazione già in vigore per autoveicoli a benzina Euro 0 diesel e Euro 0-1, ciclomotori e motoveicoli 2 e 4 tempi Euro 0, il divieto di accesso e di circolazione all’interno dell’anello ferroviario si estende agli autoveicoli a benzina Euro1, diesel Euro 2, ciclomotori e motoveicoli a 2 e 4 tempi Euro 1. Inoltre, sono stati nuovamente modulati gli orari consentiti per le operazioni e accesso senza limiti di orario per autocarri elettrici, Gpl, metano, ibridi. Il divieto è in vigore fino al 31 marzo dal lunedì al venerdì dalle 0 alle 24. Sono esclusi il sabato, la domenica e i giorni festivi infrasettimanali.

A partire dall’1 novembre 2012, il divieto di accesso all’Anello Ferroviario per auto Euro1 a benzina, per diesel Euro2 e perciclomotori e motoveicoli a 2 e 4 tempi Euro1, diventerà definitivo. Per quanto riguarda i costi dei permessi per accesso alle Ztl per le automobili, sono previste alcune variazioni. In particolar modo, esse riguardano i costi per le operazioni di rilascio, di rinnovo, per i duplicati o i cambi di targa. La nuova normativa intende cercare di porre un freno alla sosta senza regole in alcune zone della città, di autoveicoli e ciclomotori inquinanti.

NESSUN COMMENTO

Comments