Roma, al via la raccolta differenziata a Prati e San Lorenzo – di Beatrice Boero

Novità per la raccolta differenziata dei rifiuti alimentari. Il 10 settembre il nuovo sistema di raccolta differenziata “duale” è arrivato in altri due municipi capitolini, il III e il XVII, precisamente nei quartieri San Lorenzo e Prati. Anche in questo caso, il sistema tradizionale dei cassonetti stradali si affianca a quello della raccolta degli scarti alimentari ed organici, attraverso i punti fissi di raccolta. E’ questa la novità dell’iniziativa. Infatti, sono disponibili in tutto 113 postazioni, organizzate da Ama, per la durata di 10 ore al giorno, in diverse fasce orarie. Nello specifico: 80 postazioni sono a disposizione dalle ore 6,30 fino alle 11,30, mentre altre 33 sono disponibili per i cittadini dalle ore 21 fino alle 2.

I punti di raccolta, dove si potranno gettare anche le pile esauste, si trovano ad una distanza media di 150 metri da ogni abitazione. Di conseguenza, non dovrebbero esserci troppi problemi per essere raggiunti dagli abitanti.

Quale sarà la destinazione finale dell’immondizia? I rifiuti organici saranno portati presso l’impianto di compostaggio Ama di Maccarese, per essere trasformati nell’utilissimo compost. In questa iniziativa, sono convolti complessivamente 240.000 abitanti, fra utenze domestiche e abitazioni. In tal modo, si passa dai 420.000 cittadini già raggiunti da questo sistema di raccolta, fino ai 665.000, con una percentuale che passa dal 24,3% al 27%.

Questo progetto nasce anche con l’obiettivo primario di incentivare ulteriormente l’uso della raccolta differenziata. Inoltre, si tratta anche di responsabilizzare i cittadini perché contribuiscano a rendere più pulita e vivibile la loro città.

NESSUN COMMENTO

Comments