Roma, 30enne stuprata da 4 romeni

Tutto è successo nei pressi della stazione Termini, al centro di Roma. Una giovane di 30 anni, bulgara, è stata sequestrata e poi stuprata per una notte intera da un gruppo di quattro romeni. Lo stupro è avvenuto nel giorno di Ferragosto, ma la notizia è stata data solo ora.

I giovani romeni – che al momento dello stupro erano ubriachi e sotto l’effetto di stupefacenti – sono stati arrestati dalla polizia giudiziaria di Roma: sono accusati di violenza sessuale di gruppo.

Sveva Belviso, vicesindaco di Roma Capitale, ha offerto alla giovane bulgara "il necessario supporto psicologico affinché possa, per quanto possibile, superare questo trauma".

La donna è stata avvicinata vicino alla stazione di Termini e poi costretta a seguire i romeni in un paesino alle porte della Capitale, Riano. Proprio a Riano è avvenuta la violenza. L’incubo è durato una notte intera. Gli aggressori hanno anche registrato dei video con i propri telefonini. Ora, sono tutti dietro le sbarre.

NESSUN COMMENTO

Comments