Rio 2016, quanto vale una medaglia d’oro?

Sono l’oggetto più desiderato in questi giorni a Rio de Janeiro, il riconoscimento con cui alcuni dei 10.500 atleti provenienti da 206 paesi del mondo sperano di vedere coronati gli sforzi di anni di formazione e di dedizione. Gli organizzatori delle Olimpiadi del 2016 hanno ordinato 2.488 medaglie per premiare i propri atleti, di cui 812 sono d’oro, il metallo più prezioso. Ma quanto vale una medaglia d’oro a Rio 2016?

Per stimare il costo della medaglia la prima cosa da considerare è che, nel caso di medaglie olimpiche, il detto che non tutto ciò che luccica è oro è quanto mai vero. Attualmente la composizione di ogni medaglia d’oro è 92,5% di argento; 6,16% di rame e e solo 1,34% di oro.

Le regole del Comitato olimpico internazionale affermano che ogni medaglia d’oro deve contenere almeno 6 grammi di oro a 24 carati. La medaglia d’oro di Rio 2016 pesa circa 500 grammi. Il suo valore, calcolato in base alla sua composizione, è di circa 600 dollari. Le ultime medaglie d’oro realizzate completamente in oro sono state consegnati alle Olimpiadi del 1912.
 
PREZZI RECORD Una volta che queste medaglie sono state consegnate, il loro valore di mercato è proiettato ben oltre il costo dei materiali che lo compongono, perché la medaglia diventa un oggetto prezioso per i collezionisti. Così, una medaglia d’oro di qualsiasi disciplina, vinta da un atleta poco conosciuto, può essere venduta a 10mila dollari in case d’asta. Ma se si tratta di una medaglia che ha una storia particolare le cifre salgono molto di più, come dimostra il milione e mezzo di dollari pagato nel 2013  per l’ultima delle quattro medaglie d’oro vinte da Jesse Owens alle Olimpiadi di Berlino del 1936. Un prezzo record.

NESSUN COMMENTO

Comments