Riforme, Santori (PdL): Sì a firme per nuova legge elettorale

"E’ tempo di affrontare quella che è la vera questione politica, un problema che ruota intorno al rinnovo della classe dirigente e potrà risolversi, almeno in parte, solo attraverso la riforma della legge elettorale e l’inserimento del sistema delle preferenze. Parlare di merito, territorio, questione morale e partecipazione della cittadinanza alla vita politica, impone oggi un passaggio che ritengo ormai indifferibile. Per tale ragione ho deciso di aderire alla campagna di raccolta firme promossa dalla Fondazione Città Nuove, lanciata lo scorso 12 giugno e sostenuta  dalla presidente della Regione Lazio Renata Polverini, finalizzata a richiedere al Parlamento la modifica dell’attuale norma elettorale e consentire agli elettori la scelta diretta con la preferenza dei propri rappresentanti in Parlamento”. Lo annuncia in una nota il consigliere Pdl di Roma Capitale Fabrizio Santori, promotore del movimento “Salviamo la politica”, che riunisce numerose associazioni della società civile della città.

“Salvare la politica, dire basta alle solite facce, farla finita con listini bloccati, raccomandazioni e scorciatoie per stabilire finalmente il primato del merito, abbandonare le correnti di partito e le loro acque troppo torbide che stanno ormai travolgendo con il fango della crisi e dell’incapacità l’intera nazione, favorire il ricambio generazionale, porre la giusta attenzione alla valenza del territorio nella scelta dei rappresentanti da eleggere: queste sono le pietre miliari di un cammino che non ha altro tracciato possibile. La raccolta delle firme, cui hanno aderito finora ben 47 città d’Italia, è già partita e durante questo fine settimana daremo vita ad campagna di coinvolgimento, sensibilizzazione e informazione, rivolta a tutti i cittadini romani che vorranno insieme a noi vincere questa sfida”, conclude Santori.

NESSUN COMMENTO

Comments