Riforme, per ora senatori tagliano i colleghi deputati

Senato della Repubblica - Roma, 17 gennaio 2006. L'emiciclo di Palazzo Madama durante la relazione del ministro Guardasigilli. (Foto © Daniele Scudieri)

I senatori si apprestano a votare, almeno per oggi, solo il taglio dei colleghi deputati e non il proprio. L’Aula del Senato, infatti, votera’ solo l’articolo 1 del provvedimento sulle riforme costituzionali che prevede la riduzione da 630 a 508 del numero degli onorevoli. L’articolo 2, che riguarda anche il Senato federale e’ stato rinviato in commissione ed e’ quello in cui viene previsto che i senatori passino da 315 a 254. Anche per evitare che passi il messaggio che i senatori non vogliono ‘auto-ridursi’, il presidente del Senato, Renato Schifani, ha chiesto garanzie al relatore del provvedimento, Carlo Vizzini, che al massimo mercoledi’ tornera’ in Aula e sara’ votata la parte del testo che prevede anche il taglio dei senatori.

NESSUN COMMENTO

Comments