Riforme, Mazzocchi (PdL): Con presidenzialismo cittadini tornano protagonisti

“Se tra qualche mese i cittadini italiani avranno un diritto in più, ovvero la possibilità di scegliere il Capo dello Stato, il primo cittadino della nazione, questo sarà merito del Popolo della Libertà che ha sempre creduto in questa battaglia e l’ha supportata con forza. È inutile e incoerente fare le primarie a tutti i livelli per dimostrare di voler far partecipare i cittadini alla vita politica e poi, impedirgli con ostruzionismi vari di approvare una riforma costituzionale presidenziale che gli permetta di scegliere il Presidente della Repubblica. Oggi è una giornata storica per il nostro Paese perché il Senato ha stabilito che non saranno più i segretari politici a fare accordi nelle stanze dei partiti, ma sarà il popolo sovrano a doversi esprimere. Nutriamo dei seri dubbi sulle motivazioni che hanno portato il centrosinistra ad ostacolare l’approvazione di questo importante provvedimento, teso a  garantire agli italiani di votare, di scegliere e di partecipare”. Con queste parole l’On.Antonio Mazzocchi, Deputato del Pdl e Presidente dei Cristiano Riformisti ha commentato in una nota a margine dell’approvazione dell’emendamento sul presidenzialismo al Senato.

NESSUN COMMENTO

Comments