Riforme, manifesto per l’Italia forte – di Andrea Verde e Angela Piscitelli

L’Italia deve essere il grande soggetto della politica. Non si può separare la vita degli italiani dal destino della Nazione. La potenza e la forza di una Nazione sono innanzitutto la volontà del suo popolo. Ed é questa volontà che noi vogliamo rendere al popolo italiano che deve finalmente diventare padrone del proprio destino.

Vogliamo istituzioni forti e credibili. Vogliamo un Presidente eletto direttamente dal popolo, che sia investito di responsabilità, che sappia condurre la Nazione attraverso le tempeste e le difficoltà che si susseguono con violenza enorme. Noi non abbiamo paura di batterci per le nostre idee, perché quando si ha paura di perdere, allora vuol dire che si é già perso!

Noi vogliamo un Presidente eletto dal popolo con obbligo di impegno e di risultato. Noi pensiamo che gli italiani siano scandalizzati dall’esempio fornito dall’attuale classe politica che ha abdicato completamente a svolgere le proprie funzioni. Noi vogliamo istituzioni forti, noi vogliamo il Presidenzialismo subito! Noi vogliamo una classe politica al servizio della Nazione giorno e notte che tenti l’impossibile, ogni giorno, ogni settimana, ogni minuto.

La battaglia per il Presidenzialismo deve partire dal basso e deve travolgere tutto; politicanti, pseudo-elites, corpi intermedi, commentatori ed opinionisti, che paralizzano i processi riformatori in Italia. La politica-politicante dei maneggi e degli intrallazzi, delle raccomandazioni, delle clientele deve essere spazzata via da un Popolo che ha deciso di prendere il proprio destino in mano.
Popolo italiano dovrai essere tu a costruire la nuova Italia! E quando tutti insieme avremo vinto questa partita, scopriremo tutti insieme una Nazione, gioiosa, unita, radiosa, fiera della sua storia.

Noi siamo gli eredi di un’immensa tradizione culturale, per questo non vogliamo piccole ambizioni, ma grandi progetti per una grande Nazione che si chiama ITALIA! Noi siamo l’immagine radiosa dell’Italia. Vogliamo il Presidenzialismo e vogliamo una nuova classe dirigente che possa guidare l’Italia negli anni a venire con autorevolezza. Un nuovo mondo sta nascendo, senza che il vecchio finisca di morire. Vogliamo essere protagonisti e decidere insieme quale direzione dovrà prendere l’Italia nei prossimi anni e vogliamo istituzioni forti! Vogliamo una classe dirigente capace di prendere decisioni e di assumersi le proprie responsabilità. Vogliamo vincere? Dipende da una cosa sola; dalla nostra mobilitazione! E’ il momento di farsi sentire, di dire ad alta voce ciò che vogliamo, ciò che pensiamo, ciò che abbiamo nel cuore. Diciamolo ad alta voce, diciamolo chiaramente, diciamolo ora! Non facciamoci rubare ancora una volta il nostro futuro.

Ci restano pochi mesi; pochi mesi per spiegare che solo con il Presidenzialismo si salva l’Italia, pochi mesi per aggregare, pochi mesi perché ognuno comprenda che ci stiamo battendo per il nostro avvenire e per quello dei nostri figli, che ci stiamo battendo per l’Italia forte. Pochi mesi per vincere! W la Repubblica, W l’Italia!

NESSUN COMMENTO

Comments