Riforme, Cicchitto: Il PdL punta al presidenzialismo

Fabrizio Cicchitto, capogruppo Pdl alla Camera, intervenendo nel dibattito che riguarda la legge elettorale, dice no al ritorno delle preferenze: "A mio avviso va mantenuta l’indicazione della coalizione e andranno adottati sistemi elettorali che consentano la scelta dei parlamentari da parte dei cittadini senza tornare al sistema delle preferenze che presenta questioni assai serie, gia’ emerse nell’ultima fase della prima Repubblica". Il deputato condivide comunque il fatto che a scegliere i parlamentari debbano essere direttamente i cittadini. E meno male.

L’esponente PdL dice la sua anche sulla situazione economica che vive l’Italia, situazione che considera "seria e grave": "Per cio’ che riguarda l’economia a nostro avviso bisogna concentrarsi su questi nodi: le liberalizzazioni, l’abbattimento del debito, le politiche per la crescita, la riforma del mercato del lavoro, l’impegno per modifiche profonde per cio’ che riguarda l’Europa".

E poi c’è da muoversi sul piano istituzionale: "Rispondendo a queste esigenze l’on. Calderisi e altri parlamentari del PdL hanno presentato alla Camera una proposta di legge sul presidenzialismo. Comunque sia, sulla forma politico-istituzionale del vertice dello stato, sul bicameralismo, sulla riduzione del numero dei parlamentari, andra’ sviluppato il confronto".

Le parole di Cicchitto dettano quindi la linea da seguire, per il PdL. Una linea chiara, che va a toccare diversi temi. Anche di questi argomenti, certamente, si parlerà al vertice PdL che si terrà questa sera a Palazzo Grazioli, con Silvio Berlusconi, Angelino Alfano, i capigruppo di Camera e Senato e altri importanti big.

NESSUN COMMENTO

Comments