Repubblica Dominicana, italiano denuncia: “Truffato nell’ufficio Migrazione di Pedernales”

L’italiano ha anche detto di avere informazioni da altri amici italiani, che sono stati truffati in quell'ufficio, ma non può parlarne perché non ha prove

Fabio Manussi, italiano che vive nella Repubblica Dominicana, ha denunciato presunte irregolarità nell’ufficio Migrazione di Pedernales, dove sarebbe stato truffato con la somma di RD $ 9500.

Lo straniero ha spiegato che l’ispettore in servizio ha sigillato il suo passaporto con la numerazione 2-4001 e che un altro impiegato amministrativo gli ha addebitato $ 9500 RD per cinque anni di soggiorno, quando in realtà avrebbero dovuto essere 20mila pesos.

“Sono andato all’aeroporto, quando ho mostrato il mio passaporto e la ricevuta di pagamento dall’ufficio di Pedernales de Migración, il direttore dell’istituto mi ha detto che dovevo pagare RD $ 20mila, perché quello che pagato a Pedernales non era registrato nel sistema e che anzi possibilmente si trattava di una truffa”.

“I soldi me li guadagno lavorando, li rivoglio indietro”, avrebbe detto Fabio Manussi alle autorità dominicane.

L’italiano ha anche detto di avere informazioni da altri amici italiani, che sono stati truffati in quell’ufficio, ma non può parlarne perché non ha prove. Tuttavia ha assicurato che con i documenti in mano può dimostrare quanto è successo a lui personalmente. Il nostro connazionale, residente a Pedernales da oltre dieci anni, mettendosi le mani sul petto per la disperazione, chiedeva: “Perché mi hanno fatto questo? Io sono di qua, perché mi fanno del male?”.