Repubblica Dominicana, ‘La Romana? Porto e Aeroporto superano le nostre aspettative’

Un interessante botta e risposta sugli arrivi turistici via cielo e via mare nella Repubblica Dominicana nell’intervista esclusiva con Andrés Fernández, Direttore Commerciale dell’Aeroporto e del Porto turistico di La Romana.

All’inizio della stagione crociere 2013-14, il Molo Turistico di La Romana Casa de Campo (il più grande porto da crociera in Repubblica Dominicana) ha annunciato un aumento del 31% negli arrivi dei passeggeri. Ormai la stagione è finita, si può fare un bilancio? Quali sono le previsioni per il 2014-15?

“Il bilancio c’è ed è anche migliore rispetto a quello ipotizzato, in quanto l’incremento registrato fino a marzo 2014 è stato del 32%. Questo aumento è dovuto al fatto che le proiezioni sono fatte in base al numero di imbarcazioni, la capacità di ciascuna e al Load Factor (tasso di occupazione a bordo) medio di un’imbarcazione nelle ultime 3 stagioni o del load factor previsto dalla compagnia crocieristica. Pertanto, anche se viene mantenuto lo stesso numero di navi, se il load factor aumenta, lo fa a sua volta il numero di passeggeri totale ricevuto. Per la prossima stagione 2014-2015 ci aspettiamo almeno altrettanto”.

Gli arrivi di turisti stranieri all’aeroporto internazionale di La Romana Casa de Campo sono in crescita da cinque mesi consecutivi e (secondo le statistiche della Banca Central) nel primo trimestre del 2014 hanno registrato un incremento del 6,96% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, Quali sono i principali voli che contribuiscono a questo aumento?

“L’Aeroporto di La Romana sta vivendo un grande momento dal punto di vista commerciale, perché ha mantenuto le sue attività tradizionali (sia i voli che alimentano le navi da crociera, sia l’importante mercato italiano) approfittando anche delle nuove opportunità che ha aperto la moderna rete autostradale in funzione negli ultimi 2 anni. Oggi l’aeroporto è situato proprio nel centro della regione orientale del paese, a poco più di mezz’ora dal maggior polo turistico (Punta Cana) e a poco meno di un’ora dal principale polo etnico (Santo Domingo); e rappresenta un’ottima alternativa per qualsiasi compagnia aerea; come confermato dalle scelte di British Airways, LOT Polish Airlines e Seaborne Airlines”.

Il Corredor Vial del Este è stato completato lo scorso dicembre. Qual è stato l’impatto delle nuove infrastrutture stradali sul traffico turistico proveniente dall’aeroporto rispetto a quello del Molo Turistico da crociera a La Romana?

“Le infrastrutture stradali hanno segnato un cambiamento significativo per il nostro aeroporto; ma anche il porto da crociera, logicamente, ne trae parziale vantaggio. La Autopista del Coral apre anche la possibilità di offrire nuovi tour nella parte orientale del paese. Per l’aeroporto l’impatto è più importante perché La Romana è il luogo perfetto per le destinazioni verso la regione orientale (che fino ad ora avevano solo gli aeroporti situati nei poli turistici ed etnici come opzione principale). Oggi l’Aeroporto di La Romana non è solo ben posizionato, ma operativamente pronto ad assorbire e soddisfare la crescente domanda delle compagnie aeree: con un servizio professionale, efficiente e di alta qualità”.

Crociere in Repubblica Dominicana Secondo la Banca centrale nel 2013 hanno raggiunto il porto di La Romana 109 navi con 252,932 passeggeri (il 59.67% dei 423,910 arrivi marittimi nazionali). Il secondo terminal crociere del paese è il porto di Samana, con 58 navi e 112.424 crocieristi nel 2013.Seguito da Santo Domingo, che lo scorso anno ha ricevuto 35 navi da crociera e 152 traghetti da Porto Rico , con un totale di 58.267 passeggeri.

Nella stagione gennaio-febbraio 2014 sono arrivate a La Romana 48 navi con 101,894 passeggeri; a Samana si sono dirette 14 navi da crociera, con 28.945 croceristi; a Santo Domingo sono arrivati 25 traghetti e 13 navi da crociera per un totale di 10.397 passeggeri.

Gli arrivi turistici in Repubblica Dominicana per via aerea Secondo i dati della Banca Centrale, nel periodo gennaio-marzo 2014, l’aeroporto internazionale di La Romana (che mostra negli ultimi cinque mesi un andamento positivo) ha raggiunto 39.531 stranieri non residenti, con un incremento (superiore al tasso medio nazionale) del 6,96% rispetto al 2013.

Nel primo trimestre dell’anno, l’aeroporto internazionale di Punta Cana, con 841.775 passeggeri (+8,9% rispetto al 2013), si è confermato come l’air terminal più trafficato del paese, ricevendo il 66,4% degli arrivi totali. Seguono l’Aeroporto di Las Americas (Santo Domingo) con 186,031 passeggeri e Puerto Plata, con 137,541 arrivi.

NESSUN COMMENTO

Comments