Renzo Arbore: con Gianni Boncompagni sogniamo ‘pancera gialla’

A pochi giorni dall’80esimo compleanno dell’amico e compagno di avventure Gianni Boncompagni, Renzo Arbore ‘rivela’ all’ANSA: ‘Vorremmo fare un programma per i non giovani, ‘Pancera gialla’. E’ il sogno della nostra vita. Pero’ alla Rai non l’hanno capito – dice scherzando -. Stiamo cercando la sponsorizzazione di Amplifon, dell’Orasiv e del Dottor Gibaud. Ma non riusciamo a rintracciarlo. Forse ci accontenteremo del Cerotto Bertelli, che e’ italiano’.

‘Gianni e’ il tipo piu’ vispo che ho conosciuto nella mia vita – dice Arbore -. La sua vispita’, vispezza, visposita’, visperia, o come diavolo si dice, mi ha convinto a improvvisare. Ad inventare con lui l’improvvisazione, prima radiofonica e poi televisiva. Una cosa inedita, allora era tutto scritto e vidimato dai solerti dirigenti Rai. Abbiamo inventato la radio improvvisata, che pochi sanno fare. In tv poi e’ quasi impossibile’.

Racconta: ‘Il primo maledetto toscano che ho conosciuto e’ stato Curzio Malaparte, poi Indro Montanelli. Allora ho approfondito chi erano gli altri toscani che avevano grande personalita’, e ho scoperto Giotto e Michelangelo. A quel punto ho detto ‘cazzo, ma questi toscani sono veramente speciali!’. Poi finalmente ho conosciuto Gianni e mi sono detto che doveva essere di quella pasta li’. Lui mi ha insegnato a essere maledetto, io gli ho insegnato a essere un po’ benedetto, anche se e’ ateo. E cosi’ ci siamo accoppiati, in senso artistico naturalmente, e sono nate delle creature carine come Bandiera Gialla e Alto Gradimento’.

Gianni e Renzo sono vicini di casa, il sabato e la domenica vanno nei mercatini dell’usato e si incontrano spesso al supermercato: ‘Siamo esperti di cucina per single. Facciamo lunghe discussioni su quali sono i prodotti surgelati migliori. L’unico disaccordo e’ sulla marca dei piselli. E poi io preferisco i ‘quattro salti in padella’, lui predilige i bastoncini di merluzzo, perche’ sono piu’ sbrigativi’.

E, dopo aver condiviso tanti successi, forse entreranno anche in politica: ‘Dopo l’exploit di Grillo – scherza Arbore – stiamo studiando una nuova formazione extraparlamentare: Gotta continua’.

NESSUN COMMENTO

Comments