Renzi ha stravinto, ora lasciatelo lavorare. Matteo pronto a tornare al Narareno

“Avanti sulla strada degli 80 euro e dei bonus alle famiglie”. Matteo Renzi nel frattempo studia la sua nuova squadra, che secondo indiscrezioni starebbe prendendo forma

Dopo l’assemblea nazionale di domenica, Matteo Renzi tornerà ufficialmente al Nazareno. L’ex premier prova a ricominciare coinvolgendo innanzitutto chi lo ha sfidato alle primarie, ma se una apertura arriva da Michele Emiliano, dalle parti di Andrea Orlando fanno capire di non avere alcuna intenzione di entrare nella segreteria del partito, anzi, “gli faremo la guerra”.

Tutti, in ogni caso, ammettono la vittoria di Renzi. Non potrebbero fare altrimenti, del resto. I numeri parlano da soli.

Certo è che le primarie hanno dato un risultato chiaro, netto, che non lascia spazio a dubbi: il popolo del Pd ha scelto Matteo Renzi come proprio leader. Ora ciascuno dovrebbe agire per il bene del partito tutto, non della propria fazione. Orlando inizia male… Ha perso, si metta a disposizione di Matteo Renzi segretario e del Pd. Come lui faccia anche Michele Emiliano, così facciano tutti i dem. Ora che la leadership di Renzi non può più essere messa in discussione, ora che Bersani e compagnia se ne sono andati, speriamo che Matteo possa essere sostenuto da tutto il Pd e possa pensare solo a lavorare, non a difendersi dagli attacchi inutili e cattivi di gente senza Speranza.

Enrico Letta: “Io ho votato Orlando, ma c’è stata una chiara vittoria di Renzi, che è più forte di prima”. E anche Orlando parla di un “risultato chiaro”. Ma le polemiche intorno alle primarie non si placano, soprattutto dopo che è scoppiato il “caso di Ercolano”, dove la procura apre un fascicolo sull’intervista di Fanpage.it a un immigrato che racconta di essere stato portato a votare alle primarie con la speranza di un permesso di soggiorno. Qualcuno parla di un “caso montato ad arte”, certo è che Renzi non ci sta a perdere tempo in polemiche e ai suoi dice “mettiamoci in gioco, non limitiamoci a mugugnare e a segnalare ciò che non va”.

Matteo Renzi nel frattempo studia la sua nuova squadra, che secondo indiscrezioni starebbe prendendo forma. Tra i nomi che girano ci sono quelli di  Andrea Rossi, Tommaso Nannicini, Matteo Richetti, Teresa Bellanova, accanto a Maurizio Martina.

Intanto qualche minuto fa il vincitore delle primarie Pd, rispondendo a un utente su Facebook che gli fa notare che chi guadagna mille euro paga troppe tasse, ha dichiarato: “Per questo abbiamo voluto gli 80 euro e per questo continueremo su questa strada, senza ascoltare chi si lamenta solo dei troppi Bonus”.