Renzi (ancora) segretario Pd, “partito sia unito” [VIDEO]. Francia, “vittoria Macron è speranza”

L’ex premier, “i nostri non premieranno la scissione”. “Basta polemica, partito compatto per vincere alle prossime elezioni politiche”

Matteo Renzi torna ufficialmente ad essere segretario del Partito Democratico. E si prepara a rilanciare il Pd puntando sul territorio e investendo di più nel web. Tre sono le keywords: lavoro, casa, mamme. Il governo Gentiloni? “Pronti a dare una mano”, dice Renzi, fino a quando si tornerà a votare, e questo “non lo decido io”. L’ex premier chiede di smetterla con le polemiche, vuole un partito unito in grado di lavorare e vincere alle prossime Politiche.

“I nostri non premieranno chi ha scelto la scissione”, assicura Renzi, che in serata cinguetta su Twitter a proposito di elezioni francesi: “La vittoria di Macron scrive una straordinaria pagina di speranza per la Francia e per l’Europa. #EnMarche! #incammino”.

Sono state decise inoltre riunioni a cadenza settimanale per coordinare l’attivita’ del Pd tra il partito, il governo e il Parlamento. Sara’ una sorta di cabina di regia quella che, a quanto si apprende, Matteo Renzi creera’ al Nazareno per fare il punto con i capigruppo Ettore Rosato e Luigi Zanda, la sottosegretaria alla presidenza del consiglio Maria Elena Boschi, il ministro per i rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro, e di volta in volta i ministri interessati al provvedimento in discussione.