Renzi a Ventotene con Merkel e Hollande, alte le misure di sicurezza

Vertice con conferenza stampa sulla portaerei Garibaldi lunedi’ per Matteo Renzi, Angela Merkel e Francois Hollande, dopo una visita all’isola di Ventotene, luogo simbolo dell’Europa. Alte le misure di sicurezza predisposte, con ‘filtraggio’ degli arrivi dei turisti sull’isola e chiusura dello spazio aereo.

Oggi Renzi ha sentito al telefono i due colleghi per una "messa a punto tecnica" del vertice e per un giro d’orizzonte sugli scenari di crisi internazionali (come la Libia e la Siria) nonche’ sulla situazione economica europea. Ma il lavoro per assicurare la necessaria cornice di sicurezza all’evento e’ in corso da tempo. Impegnati Marina Militare, Guardia Costiera, Aeronautica, le questure e le prefetture di Napoli e Latina, oltre naturalmente al team dell’Aisi che tutela il presidente del Consiglio. Vista la recrudescenza del terrorismo islamico, si cerca di minimizzare quanto piu’ possibile i rischi. E la ‘location’ scelta per il vertice – il mare aperto ed una piccola isola – favorisce il dispositivo messo a punto dagli apparati di sicurezza. I leader si muoveranno il pomeriggio di lunedi’ dall’aeroporto di Capodichino (Napoli) – dove arriveranno intorno alle 16, accolti con gli onori militari – a bordo di elicotteri.

La mattina di lunedi’, al porto di Napoli, la ‘Garibaldi’ – attualmente impegnata nel Canale di Sicilia come ‘flagship’ dell’operazione europea Eunavformed contro gli scafisti – carichera’ i numerosi giornalisti accreditati per dirigersi verso le Pontine. Sempre a bordo di un elicottero i tre leader faranno una puntata a Ventotene per rendere omaggio alla tomba di Altiero Spinelli, uno dei padri dell’Europa, confinato dal regime fascista sull’isola, dove scrisse il Manifesto di Ventotene. La successiva conferenza stampa si svolgera’ sulla ‘Garibaldi’. La visita sull’isola sara’ breve e non dovrebbe disturbare piu’ di tanto i turisti.

Gia’ da alcuni giorni sono stati disposti controlli piu’ accurati su chi vuole raggiungere l’isola con traghetti, aliscafi ed altri mezzi dalla terraferma. Un’area di ‘rispetto’ e’ stata prevista anche in mare, nelle acque dove incrocera’ la portaerei: ci saranno limitazioni e controlli. E contro le possibili minacce dal cielo, sara’ diffuso un ‘notam’ (Notice to airmen) per vietare il sorvolo dell’area a droni, elicotteri e velivoli turistici.

NESSUN COMMENTO

Comments