Referendum Svizzera, Di Biagio (Ap): impegno comune per tutelare i frontalieri

"Il risultato di chiusura del Referendum svoltosi ieri in Svizzera lascia perplessi. Ora impegno per tutelare i frontalieri"

“Il risultato di chiusura del Referendum svoltosi ieri in Svizzera lascia perplessi, perché oltre a ledere i lavoratori frontalieri e pregiudicare i rapporti tra i nostri Paesi rischia di danneggiare l’economia della stessa Svizzera”. Lo dichiara Aldo Di Biagio, senatore di Area Popolare eletto nella ripartizione estera Europa.

“Certamente la popolazione elvetica ha dato un segnale chiaro, per quanto discutibile, che dà il senso anche del clima in cui i nostri concittadini hanno lavorato in tutti questi anni. Personalmente – prosegue – mi auguro che i rapporti con il Paese elvetico non vengano compromessi da questo esito, ma per questo servirà un grande impegno di collaborazione a tutela dei lavoratori”.

“D’ altra parte – conclude Di Biagio – non posso fare a meno di notare l’assonanza con certa retorica italiana, dove si parla facilmente di alzare muri senza pensare ai possibili effetti e al rispetto dell’altro, che in questo caso siamo noi”.