Referendum, Renzi: ‘Cara Italia, vuoi cambiare? Basta un sì’

foto IPP/Mario Romano Cernobbio (Co) 2/9/2016 Ambrosetti 42° Forum: Intelligence on the world, Europe and Italy nella foto Matteo Renzi

Sarà un autunno caldissimo quello che sta per iniziare, che vedrà al centro del dibattito politico nazionale il referendum costituzionale. Dalla Cina Matteo Renzi insiste: “Referendum? Parliamo dei contenuti". E poi spiega: entro il 13 ottobre verrà annunciata la data del voto referendario.

Nella sua enews il presidente del Consiglio sottolinea: "Abbiamo bisogno di tutti perche’ quando iniziera’ la vera e propria campagna possiamo essere chiari: questo referendum non riduce la democrazia, ma riduce le poltrone. Questo referendum semplifica i rapporti tra Stato e Regioni. Evita il ping-pong incomprensibile tra Camera e Senato. Aumenta la partecipazione dei cittadini abbassando il quorum al referendum. Abolisce enti inutili".

"Cara Italia, vuoi cambiare? Basta un sì. Se invece le cose vi vanno bene cosi’ come sono, votate pure no. Ma a quel punto – avverte il premier – ci teniamo per decenni la classe politica piu’ numerosa e costosa d’Occidente, la confusione tra Regioni e Stato centrale e un sistema di doppia fiducia a Camera e Senato che e’ una delle principali cause di instabilita’ italiana: 63 governi in 70 anni".

"Il referendum e’ tutto qui – aggiunge il presidente del Consiglio – Ogni giorno che passa vengono meno gli alibi di chi mi accusava di personalizzare il quesito. Adesso che non ci sono piu’ veli e incomprensioni, entriamo nel merito. E chiediamo agli italiani se vogliono cambiare o se preferiscono che tutto resti immobile".

Una volta rientrato dalla Cina, per Matteo Renzi inizierà "un lungo viaggio" in Italia "per parlare soprattutto di Casa Italia, lavoro e referendum". L’ex sindaco di Firenze rende pubblica l’agenda dei prossimi giorni: "Giusto per dare qualche data: sarò nelle prossime due settimane alle feste dell’Unità di Reggio Emilia, Firenze, Catania (nazionale), Modena, Bologna". Non solo: "In omaggio all’anno scolastico che sta per ripartire e per dare ancora più attenzione alla questione prevenzione sismica visiterò scuole da inaugurare o cantieri in Campania il 12, Lombardia il 13, Piemonte il 14, Lazio il 15". Poi "farò iniziative sul referendum venerdì sera, 9 settembre a Lecce e lunedì in Campania. Sarò alla Fiera del Levante di Bari sabato mattina”.

NESSUN COMMENTO

Comments