Referendum, Brunetta: “Gli indecisi non incidono o votano No”

“Gli indecisi, coloro che decidono di andare a votare, alla fine si dividono quasi equamente tra No e Sì, con un accorgimento riportato e analizzato da numerosi statistici”

“In queste ultime ore il presidente del Consiglio pro tempore, Matteo Renzi, lancia messaggi ai cosiddetti indecisi e sostiene che convincerli sarà decisivo per la vittoria al referendum costituzionale. Non vorremmo raffreddare troppo gli entusiasmi del premier mai eletto, ma ci permettiamo di fargli notare una tendenza sottolineata da tutti i sondaggisti fino al 18 novembre, ultimo giorno nel quale è stato possibile pubblicare le rilevazioni. Gli indecisi, coloro che decidono di andare a votare, alla fine si dividono quasi equamente tra No e Sì, con un accorgimento riportato e analizzato da numerosi statistici. L’indeciso in molti casi decide di appoggiare il fronte dato per prevalente”. Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

“In parole povere, dunque: o il distacco tra No e Sì resta invariato, o cresce a favore del No. Questo semplice ragionamento solo per chiarire le idee al premier. Le sue balle non sposteranno nulla, gli italiani non si faranno fregare dalle sue bufale, e il 4 dicembre sarà il suo ultimo giorno a Palazzo Chigi. #matteostaisereno”.