Referendum, Boschi: ‘Presto la data’. Italicum, ‘disponibilità a cambiarlo’

Maria Elena Boschi, ministro per le Riforme, a proposito di legge elettorale conferma quanto anticipato dal premier Matteo Renzi a Porta a Porta: "C’è sicuramente la disponibilità a modificare l’Italicum se ci sono le condizioni in Parlamento, ma questo però comporta il miglioramento della legge elettorale".

Boschi interviene alla Biblioteca del Senato, per la presentazione del libro ‘Aggiornare la Costituzione’, edito da Donzelli. Il referendum costituzionale ancora non ha una data. "Non e’ stata ancora fissata la data del referendum, non capisco come Romani possa parlare già del 5 dicembre", ha detto il ministro, per poi aggiungere: “Come ha già detto il presidente del Consiglio verrà fissata nei prossimi giorni, nei Cdm dopo la pausa avevamo altre urgenze da affrontare". "Se riusciremo a tenere i toni bassi, sarà una stagione bella per tutti", ha proseguito Boschi parlando della campagna referendaria.

Dunque la data del referendum costituzionale non è ancora stata decisa, ma – ha precisato il ministro Boschi – si collocherà indicativamente tra fine novembre e inizio dicembre. Boschi ha detto che "avere di fronte qualche settimana, per poter parlare del merito, credo che possa aiutare i cittadini a fare una scelta più informata, più consapevole".

“La riforma e’ in continuita’ con la Costituzione. Ci sono criticita’ nel testo, come tutte le riforme che sono frutto di una mediazione", ha aggiunto. "Io questa riforma l’ho firmata perche’ sono d’accordo, ma c’e’ anche chi l’ha firmata e poi ha scoperto che non era d’accordo con quello che firma…", ha concluso.

NESSUN COMMENTO

Comments