Razzi l’ha detto davvero, “riaprire i bordelli contro la violenza sulle donne”

“Così lì l’uomo si sfoga e poi quando torna a casa non litiga. Tutti gli uomini vanno a prostitute. Quello che dico è matematico!”

Antonio Razzi

Antonio Razzi, senatore di Forza Italia, è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus ed è tornato a parlare di vitalizi: “Ma perché i giornalisti si concentrano sempre sui parlamentari? I soldi pubblici non è che solo i parlamentari li prendono. Ce ne sono migliaia e migliaia che prendono i soldi pubblici e che hanno anche loro vitalizi molto più ricchi dei parlamentari. Sembra che noi siamo la casta della casta, e questo non credo…”.

Su Selvaggia Lucarelli: “Se con Selvaggia Lucarelli è tutto ok? E chi è Selvaggia Lucarelli? Se è Selvaggia come fa a fare la giornalista? Non ho mai visto selvaggi fare i giornalisti. Io non la conosco. Quando parlo di una persona lo faccio solo dopo averla conosciuta dal vivo. Se io non conosco le persone per me sono tutti selvaggi. Se prenderei un caffè con lei? Mi hanno detto che è una bella donna, ma io non la conosco. Magari lei ha approfittato del mio nome per farsi un po’ di pubblicità, visto che sono conosciuto grazie a Crozza. Io credo che lei prima di giudicarmi dovrebbe prendere un caffè con me e poi farsi una opinione. Prima dovrebbe conoscermi di persona e poi farmi la radice quadrata”.

Su Brexit: “E’ il più grande sbaglio degli inglesi. Non capisco la May, a tutti gli italiani che sono a Londra potrei dire di venire in Abruzzo”.

Infine la singolare teoria del senatore Razzi su femminicidio e violenza sulle donne: “C’è un nesso tra violenza sulle donne e legge Merlin. Con le case chiuse in Italia calerebbe la violenza sulle donne, diminuirebbe sicuramente, non dico al cento per cento ma quasi. Questo aiuterebbe anche a vivere meglio le famiglie, litigherebbero di meno. Tutti quanti ci vanno, è inutile che si nascondono, chi dice che non va a prostitute sta dicendo una bugia. Avendo le case chiuse ci sarebbe un maggiore introito per lo Stato, e poi nelle case chiuse l’uomo si sfoga e poi quando torna a casa si distende bello tranquillo e non discute con la moglie, l’amante o l’amica. Vi dissociate? Quello che dico è matematico! Le case chiuse aiuterebbero a diminuire la violenza sulle donne! E darebbero anche sicurezza alle donne, oltreché agli uomini che non prenderebbero malattie”.