Radicali, Pannella attacca Napolitano: fa il premier ‘irresponsabile’

Duro attacco di Marco Pannella al presidente della Repubblica: il leader dei Radicali sottoline che Napolitano non sta facendo il presidente della Repubblica ma piuttosto il ‘Presidente del Consiglio irresponsabile nel senso tecnico della parola’. ‘Il Presidente Napolitano non si rivolge alle Camere con messaggi, come prevede la Costituzione’. Al contrario, ‘fa messaggi politici al popolo a reti unificate tutti i giorni’.

Al primo punto, nel discorso di Pannella, figura il ruolo del Colle rispetto allo stato della giustizia: ‘Napolitano, che faceva l’europeista, per carita’, non ha mai una sola volta incoraggiato i giornali, la stampa, i media, a parlare del fatto che noi siamo condannati dalla giurisdizione europea (per lo stato della giustizia italiana, ndr). Mai una volta!’. Napolitano, prosegue, ‘in realta’ fa il Presidente del Consiglio irresponsabile nel senso tecnico della parola, perche’ non ne ha la responsabilita’, e non fa il Presidente della Repubblica. Per esempio da settimane dice: ‘dovete approvare la legge elettorale’. E nessuno che gli chieda: ‘Scusa, ma tu che c’entri? Se il Presidente della Repubblica avesse detto l’anno scorso, o anche a gennaio o a febbraio: ‘Badate, dovete votare le leggi elettorali perche’ e’ la giurisdizione europea che ci suggerisce che se si cambiano le leggi elettorali cio’ avvenga almeno un anno prima delle elezioni, allora avrebbe agito come supremo garante della Costituzione. Invece ha taciuto, niente. E adesso dice: ‘via, facciamo la legge elettorale e tra sei mesi andiamo a votare’’.

A Bordin, che lo intervista su Radio Radicale e che gli chiede se invece Napolitano avrebbe ruolo a chiedere l’amnistia, Pannella replica: ‘Assolutamente si’. Perche’ riguardava le condanne della giurisdizione superiore della quale lui e’ un sabotatore per omissione!’. Tornando al ruolo di Napolitano nella partita politica, Pannella aggiunge: ‘Riconosco che come Premier, vista la sua formazione politica altissima, ha agito con esperienza, cosi’ come ha dimostrato quando ha inventato il procedimento – in effetti a sorpresa – di nominare Monti senatore a vita e poi Presidente del Consiglio. Ci vuole molta esperienza, quindi il Presidente ci ha sorpreso positivamente in questo caso. Ma adesso cosa vuole? Come ci vuole sorprendere?’. ‘In piu’ ci sono le miserrime accuse, e su questo ha ragione il Presidente’, ha proseguito Pannella, c’e’ il ‘miserrimo accanimento’ di giornali e partiti che ‘preferiscono attaccare il Presidente della Repubblica su un episodio’ e non ‘su quel che non fa: da mesi affermo che il Presidente della Repubblica italiana per primo sa e riconosce che noi siamo in flagranza piena, completa, rispetto ai diritti umani, allo stato di diritto’.

NESSUN COMMENTO

Comments