#pizzaUnesco, verso l’obiettivo dei due milioni di firme

"Puntiamo al secondo milione di firme, il mese di giugno sara' interamente dedicato alla raccolta straordinaria di sottoscrizioni”

La pizza napoletana patrimonio culturale dell’Umanità. Questo chiede la petizione mondiale che ormai ha raggiunto quasi un milione e mezzo di firme, a livello planetario. Si corre veloce verso l’obiettivo dei due milioni di firme, che si spera possa essere raggiunto in occasione del Napoli Pizza Village, dal 17 al 25 giugno sul lungomare Caracciolo.

“Puntiamo al secondo milione di firme, il mese di giugno sara’ interamente dedicato alla raccolta straordinaria di sottoscrizioni – annuncia il Presidente della Fondazione UniVerde Alfonso Pecoraro Scanio, promotore della World Petition – Alla Seconda Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, che si celebrera’ a novembre e dove #pizzaUnesco sara’ ancora protagonista, lavoreremo per tagliare il nastro di 2.000.000 di sottoscrizioni da consegnare all’Unesco a dicembre, quando il Comitato intergovernativo si riunira’ a Seoul per valutare l’iscrizione dell’arte dei pizzaiuoli napoletani nella Lista dei Beni mondiali. Confidiamo che, nel frattempo, il Ministero delle Politiche Agricole segua con attenzione tutti gli aspetti tecnici per ottenere un parere positivo dal Comitato di esperti che gia’ sta esaminando il dossier della candidatura”.