Pizzafestival, la pizza napoletana si gusta nel tunnel borbonico

Dalle Eccellenze Campane che diventano pizza, alle conversazioni sull’illuminismo partenopeo. E’ ricchissimo il menu’ del Pizzafestival, la rassegna organizzata dall’Associaizone Verace pizza Napoletana e che fino a giovedi’ sera portera’ decine di eventi nelle 500 pizzerie associate in Italia e all’estero.

Mercoledì proseguiranno le attivita’ nel laboratorio della pizza allestito in Piazza Dante con seminari per operatori del settore sugli ingredienti, le tipicita’, la lievitazione, ma anche con corsi aperti a grandi e piccini su come preparare una pizza piu’ vicina possibile a quella della tradizione napoletana tutelata da 30 anni dall’Avpn.

In serata poi, ci saranno gli eventi nelle pizzerie a cominciareda Eccellenze Campane in via Brin, dove il Maestro Guglielmo Vuolo preparera’ la pizza su misura con gli ingredienti scelti dai clienti tra le Aziende presenti nel polo di prodotti tipici.

Da Ciro a Santa Brigida, invece, si celebra il connubio tra pizza e Bollicine, con abbinamenti con i migliori Franciacorta. Bollicine anche da Umberto che le abbina in una serata dedicata alle pizze per senza glutine. Mattozzi propone nella serata "Fuori in 90 secondi" una lezione con dieci semplici regole per capire se quella che ti trovi davanti e’ una Vera pizza Napoletana o una buffa imitazione.

Mondopizza 2004 porta i clienti alla Corte dei Borbone con un menu’ di pizza e bibita che precedera’ una speciale visita notturna alla Galleria Borbonica con personaggi in costume e degustazioni. Lombardi a Foria dedica una serata all’Illuminismo partenopeo e alla "capacita’ di Napoli – spiegano gli organizzatori – di essere culla e promotrice della civilta’ moderna ed occidentale, attraverso il suo periodo piu’ florido: il 700".

Menu’ speciali per il festival e per celebrare i 30 anni dell’Assocazione Verace pizza Napoletana, sono previsti in centinaia di pizzerie (elenco completo degli eventi su pizzafestival.pizzanapoletana.org) da Anna ad Agropoli a Salvatore alla Riviera, da La Figlia Del Presidente alla La Taverna di Bacco, Gorizia, Lady pizza a Marano, Vesi. Ma anche all’estero, da Seul alla Germania, da Brasilia a Washington a Kuwait City. Tornando a Napoli, pero’, domani si celebra anche un associato speciale dell’Avpn, 50 Kalo’ di Ciro Salvo che ottiene la certificazione e la tabella numero 500 dell’associazione.

Nel laboratorio della pizza in Piazza Dante, intanto, dalle 10 e per tutta la mattinata ci saranno seminari. Dalle 10.30, poi, ci sara’ una sfida che unisce tradizione e innovazione: 5 maestri pizzaioli "sfideranno" 5 startuppers a colpi di pizze e creativita’ d’impresa. Gli chef faranno squadra con cinque giovani innovatori napoletani che stanno lanciando nuove start-up nel campo del food.

NESSUN COMMENTO

Comments