Piazza Loggia, a Brescia momenti di tensione: scontri polizia – studenti

Si sono vissuti alcuni momenti di tensione fra le forze dell’ordine e degli studenti che volevano fare irruzione in Piazza della Loggia a Brescia, dove si se’ tenuta la commemoarzione del 38/mo anniversario della strage che costo’ la vita a 8 persone.

Secondo la ricostruzione degli agenti, c ‘era un accordo per un corteo di studenti che da Piazza Garibaldi avrebbe dovuto raggiungere Piazza della Loggia solo al termine del comizio dei sindacati. Gli studenti, invece di fermarsi davanti al tribunale come stabilito, hanno accelerato e hanno preso, da un vicino cantile edile, alcune mazze , reti e sassi, poi lanciate all’indirizzo dei poliziotti. Tra le forze dell’ordine si contano quattro-cinque contusi, mentre la versione del collettivo studentesco e’ diversa:’ Ci hanno manganellato a freddo’.

Dopo gli scontri in Corso Matteotti gli agenti hanno fatto proseguire il corteo fino a Piazza della Loggia, mentre dal palco parlava il segretario generale della Cgil Susanna Camusso.
 
AMICA MELISSA A BRESCIA, QUI PER AVERE LA VERITA’ C’e’ anche Martina, un’amica di Melissa, morta nell’attentato davanti alla scuola di Brindisi, in occasione dell 38/mo anniversario di Piazza della Loggia a Brescia. La ragazza presidente della Consulta degli studenti di Brindisi, indossava la maglia con la scritta ‘Io non ho paura’ e ha preso la parola dal palco dove una bomba esplose 38 anni fa, causando la morte di 8 persone. ‘La cultura – dice Martina – puo’ vincere l’ignoranza della violenza. Anche se abbiamo ancora una strage senza giustizia non dobbiamo arrenderci. La verita’ la otterremo’.

NESSUN COMMENTO

Comments