Piano nomadi, Figliomeni (Fdi): “Un Campidoglio compiacente e inefficiente”

“Diciamo basta a questa politica delle ipocrisie portata avanti dal M5s e dalla sinistra e come Fratelli d’Italia in Campidoglio siamo pronti a dare battaglia”

“Un Campidoglio compiacente a guida M5s, in questi giorni sta portando avanti con spudoratezza il piano rom che ha come obiettivo il superamento dei campi nomadi. Il piano del Campidoglio per l’inclusione dei rom, sinti e caminanti ideato dalle geniali menti della Giunta Raggi, che sta già sollevando numerose polemiche, prevede degli aspetti paradossali che in molti casi vanno contro le regole del vivere civile favorendo aspetti illegali che andrebbero perseguiti, come nel caso della messa a norma del rovistaggio nei cassonetti nell’attività di riciclaggio dei rifiuti o anche la regolarizzazione dei riciclatori di metalli che sarebbe importante ricordare, è alla base dei tanti roghi tossici presenti giornalmente nelle periferie romane”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia.

“Ma le vere chicche – prosegue – sono rappresentate dal bonus affitto da 10mila euro a famiglia che servirà per pagare le bollette e le spese di condominio, o anche ai contributi una tantum fino a 5mila euro per sostenere l’avvio di piccole imprese. La Raggi in tutto questo forse dimentica o fa finta di non sapere della cruda realtà dei tanti italiani emarginati, senza lavoro, senza sostentamento, senza una casa, che però non possono contare su nessun aiuto da parte della società e in primis delle istituzioni che lei stessa rappresenta. In Italia il disagio economico, più che in altri Paesi europei, è legato alla difficoltà per le famiglie e le singole persone a entrare nel mercato del lavoro. Dal 2014 fino ad oggi si è assistito ad un incremento dell’incidenza povertà sull’intera popolazione, che si colloca al di sopra della media europea. Il rischio di esclusione sociale è dietro l’angolo per un largo numero di italiani, molti dei quali anziani, che non sono in grado di provvedere ai loro bisogni primari come l’accesso a servizi pubblici come la sanità. Nello specifico la situazione nel Lazio e a Roma non si discosta molto da questo quadro preoccupante. Diciamo basta a questa politica delle ipocrisie portata avanti dal M5s e dalla sinistra e come Fratelli d’Italia in Campidoglio siamo pronti a dare battaglia per dare voce ai cittadini italiani”.