PdL, se Alfano tira fuori le palle – di Ricky Filosa

Angelino Alfano sembra che finalmente abbia capito che è l’ora di tirare fuori le palle e metterle sul tavolo. A leggere ciò che è trapelato dall’ufficio di presidenza del Popolo della Libertà appare evidente che il segretario ha lanciato un messaggio chiaro: il tempo di Silvio Berlusconi è finito. Le primarie del PdL vanno fatte perché sono state annunciate in pompa magna e noi non vogliamo fare la figura dei “barzellettieri”. Una parola che in qualche modo è diretta anche al Cavaliere, famoso per le sue barzellette…

Il giovane segretario pidiellino non ne può più: prima la storia del “quid”, poi il ritorno di Berlusconi in prima linea e lui che ha dovuto mettersi da parte. Adesso i dubbi dell’uomo di Arcore sulle primarie del partito. Basta. E’ ora di farla finita con tutte queste manfrine. Le Politiche sono dietro l’angolo e il partito non può permettersi il lusso di seguire gli stati d’animo altalenanti di un Cavaliere sempre più lontano dalla gente e sempre meno interessato alla vita politica del PdL. Tant’è vero che mentre si votava in Sicilia lui era in vacanza in Kenya…

Silvio dovrebbe forse tornare a pensare davvero alle sue imprese. E preoccuparsi a tempo pieno dei suoi processi. O magari godersi la famiglia, prima che il suo tempo finisca.

Bravo Alfano, hai mostrato carattere, ci voleva proprio. Adesso tieni duro. Perché gli anziani la loro partita l’hanno già giocata. Ora tocca a quelli come te dimostrare quanto valgono. Coraggio.

Twitter @rickyilosa

NESSUN COMMENTO

Comments