PdL, Romagnoli (PdL): Alfano garantisca rinnovamento classe dirigente

"I ballottaggi hanno certificato la sconfitta del Popolo delle Liberta’ alle elezioni amministrative, cosi’ come quella della Lega. I due partiti sono crollati nel consenso elettorale. Il PdL, se vuole davvero recuperare forza e fiducia, deve prima di tutto tornare fra la gente, nelle piazze, per cercare quel filo diretto con gli italiani, che non puo’ passare solo attraverso il web. Beppe Grillo in questo ha molto da insegnarci: lui ha saputo coinvolgere i cittadini, salendo sul palco, megafono in mano, parlando di problemi concreti. I grandi partiti troppo spesso si sono persi nel politichese e in argomenti lontani dalla gente comune. Angelino Alfano adesso deve garantire un rinnovamento della classe dirigente del partito: devono essere messi da parte coloro che da una vita vanno in televisione a ripetere sempre gli stessi discorsi che ormai hanno stancato il nostro elettorato. Ci sono tanti giovani preparati e pieni di entusiasmo che vogliono fare politica, il PdL deve intercettarli, dare spazio a loro. E soprattutto bisogna avere il coraggio di prendere atto una volta per tutte che il periodo berlusconiano è definitivamente chiuso. C’e’ un grande rimpianto in chi ha vissuto quel sogno, ma bisogna guardare avanti e mettere in campo energie fresche, per tornare a vincere. Le politiche non sono poi cosi’ lontane, solo mettendosi al lavoro fin da subito si potra’ pensare di poter ritrovare nel 2013 il consenso della nostra stagione più fertile". Così Massimo Romagnoli, PdL, presidente del Movimento delle Libertà.

NESSUN COMMENTO

Comments