PdL, Alfano punta su web e passione – di Ricky Filosa

Angelino Alfano ha chiuso ieri la festa dei giovani del PdL. Il segretario politico del Popolo della Libertà ha saputo trovare il giusto feeling con la platea di giovani, che lo hanno applaudito ripetutamente, in particolare quando ha parlato di meritocrazia e di web: non più personaggi calati dall’alto, ma spinti dal basso; contatti con la propria base e con i cittadini in generale attraverso internet, oltre che con i mezzi di comunicazione tradizionali. Alfano lo sa: il www è una forza che puo’ compiere miracoli. Lui e’ uno che va in giro con l’iPhone dalla scocca tricolore, uno che usa i social network per tenere un filo diretto con i suoi fan, uno che cura quotidianamente il suo sito web personale. Alfano rappresenta il futuro anche perchè è molto più vicino alle giovani generazioni di qualunque altro leader politico, anagraficamente e non solo.

Ha convinto, Alfano, dal quale non potevamo aspettarci di più ieri, durante un incontro non istituzionale e politico fino ad un certo punto: si trattava di una festa, appunto, e i toni dovevano essere quelli. Il suo tono per lo più serio, ma a tratti anche leggero quando ne sentiva la necessita’, ha conquistato ragazze e ragazzi e ha dato speranza ai giovani per cio’ che riguarda il futuro del partito. Il messaggio e’ stato chiaro: se vi impegnerete con sincera passione, se non mollerete, se sarete costanti, il PdL vi fara’ crescere nelle proprie fila, perche’ abbiamo bisogno di nuove energie e di svecchiare questo partito. Perche’ abbiamo bisogno, ha fatto capire Alfano, di gente che al partito creda per davvero: "chi non crede nel PdL, si faccia da parte" e lasci spazio ad altri.

Si apre un autunno politico molto caldo sotto tanti punti di vista, in Italia. Uno di questi punti sara’ la riorganizzazione del Popolo della Liberta’, in Italia e all’estero. Sì, perchè anche gli italiani all’estero desiderano con forza – e non da oggi – partecipare alla crescita del PdL, non vogliono essere lasciati in disparte e si augurano che Alfano possa mettere ordine presto anche in quel dipartimento del partito che dovrebbe occuparsi di italiani nel mondo e che invece pare si sia addormentato, perso in un lungo letargo.

ricky@italiachiamaitalia.com

NESSUN COMMENTO

Comments