PdL, Alfano: Nomine sottosegretari? L’emergenza resta la crisi economica

(13112011-212)- ROMA 13 NOVEMBRE 2011 CONSULTAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PER LA FORMAZIONE DEL GOVERNO MONTI NELLA FOTO ANGELINO ALFANO FOTO RAVAGLI/INFOPHTO

Angelino Alfano chiarisce: sulla questione Ici il governo Monti non ha ancora preso alcuna decisione. Il governo del professore bocconiano presenterà dei provvedimenti "e noi li valuteremo", spiega il segretario del PdL. Provvedimenti che conterranno diverse misure, e "a seconda del mix" prenderemo le nostre decisioni.

Alfano, a Palermo per presentare il suo libro ‘La mafia uccide d’estate’, parla di criminalità organizzata: come siciliani, sottolinea, è nostro dovere puntare a "riconquistare la reputazione rubataci dai mafiosi, che sono ladri di reputazione, di speranza e di futuro". Non solo: la mafia ci ha portato via "parole bellissime, come rispetto, famiglia e dignità. Ma che dignità ha un uomo – chiede in maniera retorica il segretario – che fa inginocchiare un commerciante per sottrargli i suoi onesti guadagni?".

"Quando ero ministro della Giustizia ho sempre sostenuto la Sicilia, anche con le leggi antimafia, numerose. Da Guardasigilli – ha rivendicato Alfano – ho rafforzato il carcere duro per i mafiosi, inasprito i regimi riguardanti i sequestri dei patrimoni mafiosi". Il governo Berlusconi è stato quello che più di ogni altro ha combattutto le mafie di ogni genere.

Non solo di mafia ha parlato Alfano durante la presentazione del suo libro. Per lui la nomina dei sottosegretari non è qualcosa di urgente: anzi, più si tardi si fanno tali nomine, più tardi si comincia a pagare quelle persone, e quindi si risparmia. "Se li nominano dopo –  ha detto  – ci saranno meno giorni di stipendi da pagare a queste trenta persone…". E poi la vera emergenza, sottolinea, continua ad essere la crisi economica, con lo spread che non ci dà pace.

DI PIETRO? UN IPOCRITA Prima vota la fiducia al governo Monti, e poi tenta di smarcarsi. Di Pietro non convince. Per questo Alfano chiama "ipocrita" il leader dell’Italia dei Valori:  "Noi abbiamo votato la fiducia, anche Di Pietro, il Pd e l’Udc lo hanno fatto. Non capisco le ragioni delle dichiarazioni di Di Pietro, se non la consueta ipocrisia di votare per il governo e poi tentare di farsi da parte".  Parole con le quali l’ex Guardasigilli replica a Di Pietro, secondo il quale ci sarebbe un’intesa politica tra Pdl, Udc e Pd.

A ‘CHE TEMPO CHE FA’ Angelino Alfano domenica sarà ospite di "Che tempo che fa", la trasmissione in onda su Rai3, alle 20:10, condotta da Fabio Fazio.

NESSUN COMMENTO

Comments